James "asfalta" Chicago, Gibson se la prende con Della Vedova

Il prescelto gioca, eccome, e i Cavs si prendono il vantaggio nella serie con i Bulls
13.05.2015 06:08 di Alessandro Luigi Maggi  articolo letto 949 volte
James "asfalta" Chicago, Gibson se la prende con Della Vedova

Erano i tempi dei “big 3”, ora sono quelli dei “big 3-1”, e se non basterà per il titolo a Cleveland nessuno se la prenderà con LeBron James. Il prescelto segna 38 punti, Kyrie Irving ne aggiunge 25 e i Cavs mettono la freccia nel quarto quarto con Chicago vincendo gara-5, e prendendo il comando delle operazioni nella serie delle semifinali di conference della Eastern. Doveva rimanere seduto alla vigilia dopo la bomba decisiva di gara-4 LeBron, e invece il fisico ha retto per 41’, le statistiche si sono arricchite di 12 rimbalzi, 6 assist, 3 palle rubate e 3 stoppate,  e ora Cleveland potrà contare almeno su un’altra partita. Come nel 2009, ultima presenze alle finali di Conference per i Cavs, proprio grazie ad un successo in gara-6 allo United Center. Una cosa che non si augura Derrick Rose, autore tuttavia di una gara assolutamente negativa: 16 punti, 12 nel primo quarto prima di un 2/15 nei restanti 36’. Chicago tocca quindi subito il 10 anche grazie ad un ottimo Jimmy Butler, poi perde inerzia e "testa", con i calci di Gibson al “povero” Della Vedova a 10' dalla sirena.

 

CLEVELAND CAVALIERS-CHICAGO BULLS 106-101

Serie 3-2

Cavs James 38 (12r), Irving 25, Shumpert 13

Bulls Butler 29 (9r), Dunleavy 19, Rose 16 (9r)