Il CSKA Mosca passa in carrozza a Sassari: la Dinamo regge un quarto appena

23.10.2015 22:53 di Umberto De Santis Twitter:   articolo letto 2498 volte
Il CSKA Mosca passa in carrozza a Sassari: la Dinamo regge un quarto appena

Non è certamente la cosa più semplice cercare la prima vittoria stagionale in Euroleague affrontando il CSKA Mosca, ma la Dinamo Sassari è determinata a non guardare il calendario. Tuttavia la formazione russa dimostra in campo di essere la miglior formazione europea di questi tempi, con la panchina infinita che può sfruttare il talento super di Teodosic e De Colo e comprimari che altrove sarebbero titolari. C'è anche un problema di intesa tra i giocatori e di posizioni, tutte cose rivedibili ma che, insieme a un certo ritardo nella comprensione della velocità del gioco che provoca falli altrimenti evitabili scavano un solco profondo.

E' basket spettacolo a Sassari con Vorontsevich e Logan che piazzano due triple 3-3, poi con De Colo che dall'angolo trasforma in tripla un libero sbagliato di Hines. Risposta? un gioco da tre punti di Varnado... 6-7 Itoudis chiede pressing a tutto campo ai suoi, i sardi ci cascano ma Varnado si fa largo tra i giganti russi. Logan prima serve eyenga, poi ruba palla e ancora dopo spara la tripla 13-11  siamo appena al 4'. Petway vale il 15-12, Vorontsevich pareggia ancora da tre ma la rubata di eyenga è una schiacciata per il 17-15: Itoudis chiama timeout. Kravtsov ci mette una pezza ma Logan è semplicemente pauroso: ruba palla sulla rimessa di Teodosic e vola in contropiede, ruba palla sull'azione seguente e permette ad Alexander di schiacciare 24-19. Due liberi per Teodosic, Meo Sacchetti mette in campo Brian per i suoi lunghi già gravati di falli, ce di liberi ne mette uno a 1'25" e arriva il terzo fallo di Alexander, ed ecco Marconato. Il CSKA pareggia 25-25, Sacchetti aggiunge un altro libero, ultima palla per Mosca ma Korobkov riesce a restituirla a Sassari con 8 secondi, ma non ci si schioda dal 26-25. Logan 13p.

Le dovute correzioni di Itoudis ai suoi valgono lo 0-5 iniziale, fermato da Marconato 28-31. Teodosic allunga ma tripla di Sacchetti e 5-0 per il pareggio a quota 33. Ovviamente il CSKA non molla d'intensità e riparte con uno 0-4 che costringe Sacchetti al timeout al 13'. Il giro di palla dei moscoviti è eccellente e De Colo da tre prosegue nel parziale che arriva a 0-12 chiuso da Varnado al 15' sul 35-45. Timeout, con Sacchetti che chiede di tenere meglio l'uno contro uno ai suoi uomini. Nichols infatti conferma tutto saltando Petway, ma Varnado con due liberi va sul +10 CSKA. Però Mosca riparte con le sue letture che liberano buoni tiri, sfruttando anche qualche indecisione arbitrale che costringe Varnado in panchina col terzo fallo. sassari soffre il fatto che Haynes e Stipcevic sono ancora un pò fuori dal match: il croato ci prova con due liberi. La forbice si allarga, la tripla di Teodosic con 1'46" è un pesante 41-58. Convulso finale, in cui Jackson vola a canestro per andare sul 41-60 all'intervallo, Teodosic e Nichols 10 punti a testa, CSKA tremendamente efficace al tiro.

Logan dice in tv che il Banco ha pagato un primo quarto di fortissimo impatto crollando nel secondo, ma "ci sono ancora 20' per recuperare". Infatti piazza la tripla in apertura poi in difesa si concedono tre punti ai russi. Sassari riparte ancora con quattro punti di Eyenga e una bella difesa di Petway, ma De Colo e Hines impediscono la striscia sarda facendo 48-67 con 6'40". Il penetra e scarica del CSKA è incredibile, la difesa ha enormi problemi a vedere la palla viaggiare velocemente da un lato all'altro dell'attacco, De Colo e Teodosic sono interpreti magistrali e alla fine c'è il buco in mezzo all'area. Dall'arco Stipcevic fa 56-72 con due bombe, Logan ci mette due liberi, ma Higgins fa +16 al 28'. cinque punti dalla classe cristallina di Joe Alexander trovano due volte la risposta di Vorontsevich sullo scadere dei 24 secondi: all'ultimo mini riposo si va sul 63-79.

Quando ti sembra d'aver fatto bene scopri di non aver fatto nulla: i moscoviti ritornano in campo con un break di 0-6 chiuso dai primi due punti di Haynes nella serata 65-85 con 6'24". Joe Alexander apre e chiude un contropiede del Banco, completando con il libero aggiuntivo. L'impegno contro una formazione come quella di Itoudis però è troppo gravoso per la Ddinamo attuale, con ancora problemi di chimica e di posizione in campo: Sacchetti chiede ai suoi di non trasformare una pesante sconfitta in una disfatta, ma Teodosic continua a sfornare no look pass e De Colo uscite maagistrali dai blocchi. Anche Fridzon si iscrive al tabellino, Stipcevic delizia con qualche tripla, applausi per Milos Teodosic che torna in panchina con 1'40" alla sirena finale. Aaron Jackson porta l'ultimo assalto russo per dare a Sassari lo stesso scarto rifilato sette giorni fa al Maccabi Tel Aviv: 31 punti.

Dinamo Sassari - CSKA Mosca 78-107

Dinamo Sassari: Haynes 2, Petway 2, Logan 20, Formenti, Devecchi, Alexander 10, D'Ercole, Marconato 2, Sacchetti 5, Stipcevic 16, Eyenga 14, Varnado 7.

CSKA Mosca: De Colo 18, Teodosic 10p+10r, Fridzon 6, Nichols 11, Jackson 12, Korobkov 8, Kravtsov 5, Vorontsevich 10, Higgins 10, Khryapa, Kurbanov 2, Hines 15.