Il cielo è nero sopra Varese, anche Montegranaro prende lo scalpo dei biancorossi (88-83)

Dopo un buon primo tempo, altro suicidio della Cimberio che poi non riesce a portare a casa la partita nei possessi finali
24.11.2013 00:00 di Marco Conti  articolo letto 1600 volte
Fonte: foto da www.pallacanestrovarese.it
Il cielo è nero sopra Varese, anche Montegranaro prende lo scalpo dei biancorossi (88-83)

Il cielo è nero sopra Varese, anche Montegranaro prende lo scalpo dei biancorossi (88-83)

 

Rino Gaetano cantava che il cielo è sempre più blu, dalle parti di Varese invece si può dire che sia più scuro che mai e con grosse nubi nere che si addensano. La Cimberio perde anche in casa di Montegranaro con il punteggio finale di 88-83, dilapidando progressivamente un vantaggio di 10 lunghezze maturato nel primo tempo e facendosi sorpassare senza batter ciglio, salvo poi rincorrere alla disperata e giocarsi ancora, dopo le sfide con Ulm e Lubiana, la partita agli ultimi possessi , ancora una volta con un epilogo negativo. Gli uomini di Frates arrivano cosi alla sesta sconfitta consecutiva e se le cose non cambieranno in fretta sia a livello di scelte tecniche che a quello della mentalità, per Varese si potrebbe profilare una crisi di risultati ancora più profonda di quella attuale.

 

A dire il vero gli ospiti non erano partiti poi male, con Clark ( questa sera migliore in campo con 26 punti 50% da 3 e 80% da due, 3 assist e 20 di valutazione) grande protagonista del match e Coleman che come al solito parte bene ma si perde nei meandri della partita (16 punti e 2 recuperate comunque per la guardia statunitense, che però prosegue nel suo testardo 1/5), per il 21-14 del primo periodo che faceva ben sperare i tifosi biancorossi. Come detto però, gli ospiti dilapidavano gradualmente il vantaggio e sulla sponda marchigiana Cinciarini, con la collaborazione di Cllins e Mayo, guidavano il recuper (37-42  al 18’) parzialmente rintuzzato da Coleman che permetteva ai suoi di chiudere avanti 37-44 il primo tempo. Nella ripresa però, Montegranaro trovava un migliore approccio tecnico e mentale e produceva il sorpasso con il canestro di Cinciarini (50-51, alla fine  Cinciarini sarà il migliore in campo per gli uomini di Recalcati e della partita con 21 punti, 75% da 3 e 85% da due per un 25 di valutazione), da cui Varese non riesce piu a tornare avanti. Nel finale Clark e Polonara provano a riagganciare gli avversari ( due triple per il 68-64 del 36’) ma ogni volta i varesini vengono respinti a turno da Cinciarini, Collins, Mayo e Sakic. Ere illude ancora Varese con l -1 (84-83), ma nei possessi finali la Cimberio pasticcia e alla lotteria dei liberi la Sutor porta a casa la partita rifiatando in classifica. Per la squadra di Frates invece è profondo nero e la panchina del coach milanese ora traballa sempre più.

 

TABELLINO

Sutor Montegranaro- Cimberio Varese 88-83    Parziali 14-21 23-23 29-14 22-25

Sutor Montegranaro: Cinciarini 21, Sakic 10, Mayo 15, Tessitore, Lauwers 10,  Campani, Mazzola 6, Mitrovic 2,  Collins 17, Skeen 7 All. Recalcati

Cimberio Varese: Scekic 2,  Sakota 5, Coleman 16,  Rush,  Clark 26, Ambrosini, Balanzoni, Mei, Hassell 8, Ere 13, Polonara 10   All.Frates