Il basket del 2016 prende il via dalla «nuova» classica. Le ultime su Olimpia-Dinamo

Parole e aggiornamenti dalle sedi sull'anticipo della quindicesima giornata di campionato
02.01.2016 10:57 di Alessandro Luigi Maggi  articolo letto 1472 volte
Il basket del 2016 prende il via dalla «nuova» classica. Le ultime su Olimpia-Dinamo

Appuntamento alle ore 20.30 (diretta Rai Sport 1 e Videolina) per l'anticipo della quindicesima giornata di Serie A, ultima del girone d'andata. E non è una sfida come le altre, con il trentunesimo confronto nella massima competizione nazionale tra l'Olimpia Milano e la Dinamo Sassari al Forum d'Assago. 18-12 il record a favore degli uomini di Jasmin Repesa, 8-2 in stagione regolare, ma i campioni d'Italia nell'ultima uscita in casa dei rivali staccarono il biglietto per la finale scudetto (prima, da segnalare anche la Coppa Italia 2014). Olimpia che cerca un successo per difendere il primato in classifica in ottica Coppa Italia in attesa di Reggio Emilia, Sassari che non ha abbandonato il sogno di chiudere ancora davanti a tutti nonostante il ritardo di due punti dalla coppia di testa.
Serie aperta di 39 successi in casa per l'Olimpia Milano: «Emotivamente una sfida che vale come un derby - le parole di Jasmin Repesa dal sito societario - per questo vorrei un Forum strapieno per dare ai tifosi la grande soddisfazione che meritano». Parole da chi si vuole porre ancora di più al centro di progetto e cuori: «con la speranza di recuperare almeno un assente». Non sarà Robbie Hummel, recuperabile solo a febbraio inoltrato, o Rakim Sanders, per cui si dovrà attendere un paio di settimane almeno prima dell'esordio. Test pregara, invece, per Bruno Cerella (contusione al ginocchio) e Alessandro Gentile (stiramento al retto femorale): certezze in merito solo a mezz'ora dalla palla a due.
«Non andremo al Forum con le braghe calate» promette invece Marco Calvani dalle pagine del Corriere dello Sport, in un confronto che per la prima volta non prevede Romeo Sacchetti in panchina. La sua Dinamo, con roster al completo, è tornata a correre con tre successi nelle ultime quattro gare di campionato. Ma il ritmo forsennato di un tempo non è più attualità: «Vogliamo obbligare le difese a combattere per più di 5'' o 6'', cercando sempre l'uomo libero al tiro. Ma il punto di partenza rimane la difesa». 

Protagoniste e logiche differenti, ma Olimpia Milano-Dinamo Sassari è ormai la nuova classica del nostro basket.