Gruppo E - Il Fenerbahçe rallenta ma nel finale thrilling non perde la bussola in casa Dogus

22.01.2016 20:57 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 458 volte
Gruppo E - Il Fenerbahçe rallenta ma nel finale thrilling non perde la bussola in casa Dogus

Dopo 33' giocati in maniera quasi perfetta, alla Volkswagen Arena il Fenerbahçe di Obradovic si siede anzitempo sul 73-90 dimenticando che un derby è sempre un derby, anche quello con il Darussafaka Dogus che non è tradizionale ma giocato contro la parvenu che vuole sedere al salotto buono del basket. Preldzic da la sveglia a tutti e lo strappo fa 82-93; Mahmutoglu dall'arco sembra spegnere i sogni del Dogus, ma il gioco da tre punti di Yagmur riaccende le ostilità in un attimo.

Cinque punti in fila di Harangody e Markoishvili fanno 94-100, con tanti campanelli d'allarme per Obradovic che al termine dirà di non aver capito cosa sia successo ai suoi. Infatti rimette in campo Gigi Datome che risponde con un gioco da tre punti allo scatenato Harangody che ha appena fatto -4, fissando a 48 secondi dalla sirena il 96-103. Il Darussafaka decide di alzare l'energia con il solito Harangody che realizza due volte e la seconda su palla rubata 100-103. La nuova rimessa vede Udoh andare in lunetta dove ne realizza uno. Preldiz cincischia in attacco e la lunetta se la conquista Dixon, che a 3 secondi dalla fine non fallisce il bersaglio.

Con un Fenerbahçe da 11 su 20 da tre ma con 13 palle perse, la partita finisce 100-106 con 22 di Harangody, 17 di Arslan, 12 di Gordon ed Erden, 10 di Markoishvili per il Darussafaka (0-4) che si ritrova più che mai fanalino di coda del gruppo E; 24 di Dixon, 21 di Udoh, 16p+13r di Vesely, 14 di Datome, 12 di Bogdanovic per il Fenerbahçe (4-0) imbattuto in queste Top 16.