GRUPPO D - Sassari sfiora l'impresa a Mosca, Calvani se il buongiorno si vede dal mattino...

27.11.2015 20:43 di Paolo Zerbi  articolo letto 971 volte
GRUPPO D - Sassari sfiora l'impresa a Mosca, Calvani se il buongiorno si vede dal mattino...

Impresa sfiorata. Sassari vicinissima a tornare dal campo del CSKA con lo scalpo e con i primi due punti della sua Eurolega. Alla fine vince la squadra di Dimitris Itoudis (93-87) e ai sardi resta l'amarezza ma anche la consapevolezza di essere stati all'altezza dei più forti fino alla sirena finale. Se il buongiorno si vede dal mattino, la prima di Marco Calvani è comunque da ricordare e tenere viva in testa. I campioni d'Italia ci sono ancora, eccome se ci sono. Il nuovo tecnico ha saputo portare bilanciamento nella gestione dei possessi, andando a trovare anche quel gioco interno un po' snobbato durante l'era Sacchetti. Se svolta doveva esserci svolta c'è stata, Sassari è rimasta nella scia del CSKA Mosca fino alla fine, nonostante i russi si siano presentati ben 27 volte in più in lunetta rispetto agli avversari. Milos Teodosic provava l'allungo che sembrava decisivo sul finale di terzo quarto, ma quando Sassari trovava definitivamente il suo leader David Logan ecco l'impensabile: parziale di 11-0 e parità a quota 82, grazie anche alla continuità di Eyenga ed alla fisicità di Varnado. Sassari crede nell'impresa, ma una bomba di Teodosic e la freddezza di Nando De Colo dalla lunetta condannavano i sardi alla settima sconfitta in Eurolega. Mai come in questo caso, però, l'impresa è stata sfiorata. Mai come in questo caso Sassari sa di essere sulla strada giusta. E se quelle di Calvani sono rose...

 

 

CSKA MOSCA-DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI 93-87

Cska Mosca: Teodosic 21, De Colo 17, Higgins 11.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Logan 21, Eyenga 19, Haynes 14.