Gigi Datome, una stagione già esaltante che gira verso gli obiettivi: Final Four e Olimpiadi

21.04.2016 09:03 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 580 volte
Gigi Datome, una stagione già esaltante che gira verso gli obiettivi: Final Four e Olimpiadi

Due giorni premio ad Olbia per Gigi Datome dopo la prestigiosa conquista contro il Real Madrid delle Final Four di Euroleague in tre sole partite con il suo Fenerbahçe ("quando ho firmato con loro in estate speravo in una stagione così") che alla Gazzetta dello sport parla anche tanto di Nazionale.

Final Four. "E' una bella soddisfazione, anche perché era il nostro obiettivo prefissato. E poi al Fenerbahce cercavo maggiori responsabilità. Le ho avute e mi sono ritagliato un ruolo importante in una squadra di livello così alto".

Sistema Obradovic. "E' uguale a quello di tutti: seguiamo sempre i principi offensivi e difensivi del nostro allenatore. Obradovic non ti rimanda in panchina se sbagli un tiro, ma se sbagli un concetto di gioco o se non rispetti le sue linee guida. A me concede molti minuti in campo (26' di media, ndr): però so che quando arriva a me la palla nei secondi finali di un'azione, posso permettermi anche di fare qualcosa di differente".

The FIBA-Euroleague War. "Io sono contento di far parte del Fenerbahce che anche la prossima stagione disputerà un camiponato di elite. Sull'argomento specifico dovrebbero parlare i dirigenti. Quello che posso dire è che mi ha fatto male sapere che la Nazionale può essere "toccata" dalla politica. Ho sempre visto la squadra azzurra sopra a tutto: capire che esiste la possibilità che possa essere esclusa dagli Europei, dal preolimpico e dai Giochi mi è dispiaciuto molto».

Nazionale. "Secondo me l'infortunio più grave è quello capitato a Gentile (già operato per una lesione capsulo legamentosa del pollice destro, ndr). Ma anche lui come gli altri sarà pronto per il Preolimpico. C'è ancora tempo per allenarsi bene. Ecco, io spero che arriveremo in forma. Sono convinto che il nostro gruppo, pur non giovanissimo, è all'apice della carriera".

La stagione infinita. "In effetti ci ho pensato anch'io. Se tutto va bene, i play off del campionato turco termineranno il 15 giugno, il 20 ci sarà il raduno della Nazionale, poi 5 giorni liberi prima dell'inizio del preolimpico (4 luglio, ndr). Insomma, alla fine avrò in totale 10 giorni di riposo..."