Final Four EuroChallenge: la Grissin Bon piega il Triumph Liubertsy e si regala la coppa

Il trofeo torna in Italia dopo 5 anni
27.04.2014 22:27 di Matteo Marrello Twitter:   articolo letto 1339 volte
Final Four EuroChallenge: la Grissin Bon piega il Triumph Liubertsy e si regala la coppa

I sogni son desideri di felicità come canticchiavamo in una favola nella nostra infanzia. Un sogno lo realizza la Grissin Bon aggiundicandosi l'EuroChallenge 2014 al cospetto del Triumph Lyubertsy, al termine di una vera e propria battaglia che inizia come nella semifinale con il canestro di White, i russi non sono per nulla intimoriti e si fanno immediatamente sentire replicando con Rakovic ed Higgins. Reggio pareggia i conti con Cinciarini ed un gioco da tre punti di Cervi. Il Triumph risponde con una mini fuga annullata poco da un Kaukenas e di nuovo da Cinciarini. I Menetti boys sfruttano inoltre i viaggi in lunetta e fuggono a +7 sul 16-23.
Nel secondo quaro Reggio mischia le carte, Gigli regala minuti di riposo a Cervi, entrano in campo anche Bell e Filloy e sono proprio loro ad infiammare il pubblico, Al 14' la guardia a stelle strisce biancorossa insacca dai 6.75 il +12, l'argentino infierisce e si accorda con con qualche divinità cestistica per muovere la retina da oltre 8 metri. La coppia uscita dalla panchina confeziona altri 5 punti e la Grissin Bon al 18' vola a +20 sul 24-44. I russi limitano i danni con Higgins e vanno negli spogliatoi sotto di 16 lunghezze. 32-48.
 Reggio gioca di squadra e corre continuando a segnare con un alley-oop griffato Cinciarini Cervi, una tripla di White ed una penetrazione di Kaukenas, mentre gli avversari si affidano principalmrnte al gioco sotto le plance grazie alla caparbietà di Rakovic ef il contributo di Landry. Al 25' Cinciarini mette un nuovo ventello di distanza tra le due squadre. Vikhorv trova la prima tripla per il Triumph che chiude il terzo quarto con la consapevolezza di dover fare un miracolo per alzare il trofeo.
Miracolo che non avviene, perchè la Grissin Bon, si rallenta i ritmi e rimane a digiuno di canestri per lunghi minuti, ma controlla comunque le scorribande avversarie e chiude in trionfo. 79-65 il risultato finale. Vittoria nella vittoria per Andrea Cinciarini che vince il titolo di MVP delle Final Four 2014. La Pallacanestro Reggiana porta un po' di Europa in Italia e nel suo 40° compleanno si regala quella realtà che fino a ieri era solo un sogno. 
TRIUMPH LYUBERTSY-REGGIO EMILIA 65-79 (16-23, 32-48, 49-66)
Triump: Zaryazhko, Higgins 21, Kuzyakin, Spiridonov, Voronov 4, Vihkrov 8, Valiev, Chappell 2, Kulagin 2, Landry 8, Rakovic 20. All. Karasev.
Reggio Emilia: White 17, Filloy 8, Gigli 3, Brunner 6, Bell 14, Kaukenas 15, Cervi 7, Silins 2, Cinciarini 7. All. Menetti