Final Eight: I cugini di Sardegna spingono la Dinamo alla prima finale di Coppa Italia. La Grissin Bon si arrende 92-86

08.02.2014 23:17 di Matteo Marrello Twitter:   articolo letto 2454 volte
Travis Diener
Travis Diener

Siena rispetta il copione che la vuole finalista in Coppa Italia da oramai sei anni a questa parte, a contendersi l'altro posto ci sono Sassari e Reggio Emilia. Via alle danze e dopo una palla persa dagli emiliani in attacco ci pensa Devecchi a sbloccare il risultato con un tiro pesante. Dall'altra parte White si dimostra ancora in palla prima realizzando da sotto nel cuore dell'area poi anticipando uno scarico diretto a Marques Green ed involandosi in contropiede per la schiacciata del vantaggio. Caleb Green sente l'odore del sangue ed infila due siluri che spingono Sassari sull'11-4, Bell limita ogni possibile tentativo di fuga ed al 4' la Dinamo comanda 12-9. Ritmo vibrante con le due squadre che controbattono colpo su colpo. Travis Diener e White portano il punteggio sul 17-13 per i sardi a metà del primo quarto. Sassari inserisce Drew Gordon come guardiano dei tabelloni mentre continua il duello a distanza tra Diener e White. Proprio Gordon batte Cervi in penetrazione, poi anticipa un passaggio telefonato dei reggiani firmando il 21-13. La gara scorre ed al 24' la truppa biancoblu porta a sette le lunghezze di vantaggio. White va in doppia cifra dalla lunetta, ma è ancora Gordon ad allargare il divario dimostrando di essere in una grande forma fisica. Alla prima sirena il tabellone dice 26-19 Dinamo.

Seconda frazione dove che inizia con White ancora protagonista: prima firma il suo quattordicesimo punto personale poi serve un assist ad Antonutti per il canestro del -3. È ancora una volta Caleb Green a colpire da fuori, tenendo a distanza gli avversari. La Grissin Bon e colpisce ancora con la coppia Antonutti-White. Il capitano emiliano crivella la retina dalla distanza, mentre l'ala americana è in formato NBA e dopo aver rubato palla ancora a Marques Green segna il -2 costringendo coach Sacchetti ad usufruire di un time-out. Filloy impatta e il giovanissimmo Pini al 14' firma il primo sorpasso della gara (31-33). Kaukenas riporta avanti la banda diMenetti, ma Thomas rimette immediatamente in discussione ogni cosa. Partita gradevole e vibrante ed al 18' è perfetta parità a quota 40 con la tripla di Kaukenas. Drake Diener in pochi minuti arriva doppia cifra dopo un primo quarto in ombra. Thomas e Travis Diener riportano avanti i biancoblu, Marques Green raccoglie una palla a metà campo e allarga la forbice che Drew Gordon fa arrivare a dieci lunghezze, ridotte ad otto dall'indemoniato White che con il suo diciannovemo punto accompagna tutti negli spogliatoi sul 53-45

Terzo quarto subito messo in moto da Travis Diener che non smette di muovere la retina del canestro reggiano. Gordon infila nel pitturato e porta la Dinamo a +12. Cervi sul fronte opposto gli risponde ma è ancora il Diener azzurro a farla da padrone. Filloy in entrata trova il -10 (59-49) al 23' . Filloy al 26' si vede fischiare il 4° fallo, coach Menetti protesta e si vede fischiare un tecnico. Sassari tenta la fuga ma dopo un canestro di Drake Diener, viene fischiato un fallo tecnico a Drew Gordon reo di aver allontanato il pallone. Reggio Emilia prova timidamente a rimanere a galla ma i Drake Diener non si fida e per non saper né leggere né scrivere firma il 69-57 al 28'. Thomas da 3 punti allunga sul 72-59. Fiammata d'orgoglio reggiana in chiusura di terzo quarto con Kaukenas che invita White ad un comodo alley-oop. L'altro cugino Diener non perdona e sigla il 74-65.

Sassari infligge un duro colpo agli emiliani con un siluro del solito Travis Diener che infila dall'angolo dopo un recupero in tuffo di Caleb Green ed al 32' la Dinamo è avanti 78-67. Pini dopo una partita generosissima spende il 5° fallo e si accomoda in panchina, torna in campo Cervi che al 35' firma il -9. La zona 2-3 della Grissin Bon permette a Kaukenas di trovare l'81-75 , ma i cugini di Fond du Lac a turno si fanno beffa della difesa avversaria e siglano il nuovo +12. Sassari ha ormai la gara in pugno. Reggio ci mette tutta la benzina rimasta in corpo e torma a -4 grazie a Cervi e White ad un minuto dalla sirena. Travis Diener non si ferma, White replica con un gioco da tre punti, ma sull'azione successiva Caleb Green stacca il biglietto per la finalissima con la tripla del 92-86 finale. Prima storica finale per i sardi che vincono meritatamente chiudendo con un 12/30 dai 6.75. con i cugini Diener veri mattatori. Reggio Emilia ha gettato cuore fegato e milza oltre l'ostacolo sfoggiando ancora una volta un White superlativo. Non ha vinto la partita, ma ha contribuito insieme alla formazione di Sacchetti a far vincere la pallacanestro e le emozioni. Onore a vincitori e vinti.  

DINAMO BANCO DI SARDEGNA SASSARI – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 92-86 (26-19; 53-45; 74-65)

 

SASSARI: M. Green 7, C. Green 15, Devecchi 3, Chessa, Gordon 11, T. Diener 26, B. Sacchetti, D. Diener 18, Vanuzzo, Tessitori 1, Thomas 11. All. Sacchetti

REGGIO EMILIA: White 32; Filloy 4, Antonutti 5, Bell 11, Frassineti, Mussini, Kaukenas 19, Cervi 8, Silins, Pini 7. All. Menetti

ARBITRI: Cerebuch-Lanzarini-Baldini