FIBA EUROPE CUP – Avellino supera le proprie colonne…D’Ercole

Gli irpini si guadagnano agevolmente la loro prima storica semifinale europea. D’Ercole protagonista con 17 punti. Utena, priva di Kenny Gaines, costretta ad inseguire sin dalle prime battute.
 di Massimo Roca  articolo letto 933 volte
FIBA EUROPE CUP – Avellino supera le proprie colonne…D’Ercole

Tutto facile per la Sidigas Avellino che si guadagna lo storico traguardo di una semifinale europea. La formazione di coach Sacripanti ha condotto senza particolari patemi sin dall’avvio contro la Juventus Utena. Dopo il pareggio 77-77 dell’andata, era sufficiente raggiungere il traguardo con il minimo distacco. I biancoverdi ci sono riusciti facendo leva su un Rich subito efficace (12 punti dei 14 totali nel primo quarto), su una manovra offensiva che ha offerto buone soluzioni contro la zona dei lituani. Nonostante l’emergenza sotto le plance (Fesenko in campo solo 13’), i padroni di casa hanno vinto nettamente la battaglia a rimbalzo nel primo tempo (21-11). La Juventus Utena ha potuto contare sul rientrante play americano Anthony Ireland, ma ha pagato cara l’assenza di Kenny Gaines (67 punti nelle precedenti tre gare di playoff di Europe Cup). Partita in ghiaccio già all’intervallo lungo chiuso sul massimo vantaggio (55-23 al 20’). A spaccare il match ci pensa D’Ercole con 8 punti di fila a metà del secondo quarto (40-21). Il play-guardia pistoiese si regala la migliore prestazione stagionale con 17 punti in poco più di 18’ (5/7 da tre).

I DANESI - In semifinale Avellino affronterà i danesi del Bakken Bears. Il vantaggio della gara di ritorno in casa è ad appannaggio di chi è arrivato ai playoff dalla Europe Cup, pertanto la Sidigas giocherà la prima gara in casa l’11 aprile, giusto in mezzo alle due gare casalinghe di campionato contro Cremona e Pesaro. Il ritorno è previsto per il 18 aprile. La finale, sempre sulla doppia sfida andata e ritorno, è in programma il 25 aprile ed il 2 maggio. Se arrivasse in finale, Avellino disputerebbe il match di ritorno al DelMauro contro Venezia grazie al miglior piazzamento (quinta contro sesta) nella fase a gironi di Champions League. Discorso opposto se l’incrocio fosse con il Donar Groningen.

I RISULTATI - Fiba Europe Cup, quarti di finale, gare di ritorno: Essm Le Portel - Bakken Bears Risskov: 86-60 d1ts (andata 62-76); Sidigas Avellino - Juventus Utena: 85-68 (and. 77-77); Donar Groningen - Mornar Bar: 101-74 (and. 67-73); Nizhny Novgorod - Umana Reyer Venezia: 94-90 (and. 76-86). Semifinali: Sidigas Avellino – Bakken Bears Risskov; Umana Reyer Venezia – Donar Groningen.

SIDIGAS AVELLINO – JUVENTUS UTENA: 85-68 (19-15; 31-8; 15-23; 20-22)

Sidigas Avellino: Zerini 6, Wells 10, Fitipaldo 8, Fucci, Lawal 2, Leunen 5, Scrubb 8, Filloy 9, D’Ercole 17, Rich 14, Fesenko 6, Parlato. Coach: Sacripanti

Juventus Utena: Bickauskis 4, Ireland, Siksnius 10, Samenas n.e., Guscikas 2, Kornienko 18, Buterlevicius 6, Zakas 8, Dendy 5, Kupsas 15. Coach: Urbonas.

Arbitri: Bulto (Esp), Michaelides (Sui), Yilmaz (Tur).