Eurolega: Milano cede a testa alta a Madrid

27.10.2011 22:54 di Giovanni Parisio  articolo letto 808 volte
Danilo Gallinari
Danilo Gallinari

All’Arena Caja Magica di Madrid, l’Emporio Armani 7 Milano affronta il Real Madrid per la seconda gara di Eurolega. Buona prova dell’EA7 Milano che per metà gara conducevano il parziale, il Real, però, ha rimontato e fatta sua la gara. I 24 punti di Nicholas non sono bastati per arginare il roster di Laso, forte anche dell’ultimo arrivo Ibake. Carroll, con 21 punti, è il miglior realizzatore madrileno.
Scariolo opta per il quintetto titolare composto da Cook, Nicholas, Gallinari, Fotsis e Bourousis. Avvio di gara in sordina per la formazione meneghina. Il canestro di Bourousis illude Milano che subisce un parziale di 7-0, firmato da Begic e Fernandez. Scariolo cambia le carte in tavola inserendo Malik Hairston. La mossa risulta vincente in quanto l’ex MPS Siena sigla 5 punti consecutivi e Milano inverte la rotta ribaltando il parziale. Magic firma due tiri liberi, punteggio in parità. Gallinari segue la scia di Hairston, mettendo a segno cinque punti consentendo all’EA7 di chiudere il primo quarto in vantaggio 18-14.
Avvio di secondo quarto con il Real che pareggia il conto con Pocius e Llull. Milano risponde con Mancinelli ed Hairston per il nuovo vantaggio meneghino. Partita intensa, il Real Madrid non ci sta e ribalta nuovamente il parziale, merito di Llull, tripla e Carroll. L’EA7 comincia a guadagnare terreno sugli avversari: Cook piazza una tripla, Nicholas e Mason Rocca consolidano il vantaggio. Milano avanti di 7 lunghezze. Fernandez, sul filo della sirena, sigla una tripla. Si va all’intervallo sul parziale di 39-36 in favore dell’Emporio Armani.
Milano parte bene anche nel terzo quarto. Gallinari realizza un tiro libero, Nicholas mette a segno due triple consecutive Suarez spezza il ritmo milanese, accorciando le distanze per i padroni di casa: 48-40. Nicholas consolida il suo 50% dalla distanza siglando un’altra bomba, (3/6). Il Real Madrid reagisce. Fernandez e Llull firmano un parziale di 5-0. Llull consolida la sua vena realizzativa, seguito da Pocius e Begic, 7 punti consecutivi firmati dai giocatori di casa, i quali si portano in vantaggio annullando il gap che fino ad allora pendeva in favore di Milano. Hairston porta l’EA7 a meno due dai madrileni a fine terzo quarto: 63-62.
Nell’ultimo quarto Milano prova a far sua la gara. Mancinelli apre con due punti, Pocius firma due titi liberi mentre Begic mantiene Madrid avanti di tre lunghezze. Sale in cattedra Hairston, autore di sei punti consecutivi. Milano ribalta a proprio favore il parziale (70-69). Rodriguez e Begic cambiano marcia al Real. Carroll (21 punti totali) consente ai padroni di casa di allungare con due triple. Madrid è avanti 80-64. Milano prova la reazione d’orgoglio riducendo il gap a 4 punti quando manca poco meno di due minuti. Gallinari e Nicholas provano a riagguantare il parziale, ma il Real allunga nel finale, sfruttando le ripartenze e per Milano non c’è più nulla da fare. Finale 85-78.

Real Madrid – EA7 Emporio Armani Milano 85-78 (14-18; 22-21; 27-23; 22-16)

Real Madrid – Tomic 6, Fernandez 17, Sanz n.e., Pocius 11, Suarez, Reyer 1, Mirotic 3, Rodriguez 4, Begic 9, Carroll 21, Llull 13, Ibaka. All. Laso

EA7 Emporio Armani Milano – Giachetti, Mancinelli 7, Hairston 18, Gallinari 12, Fotsis 2, Cook 3, Nicholas 24, Rocca 4, Filloy n.e., Bourousis 6, Melli n.e., Radosevic 2. All. Scariolo