EuroLeague - Non basta un commovente Melli: il Real Madrid è campione d’Europa per la decima volta

Il Real Madrid resiste alla rimonta del Fenerbahce e conquista l'EuroLeague 2017/18 al termine di un finale al cardiopalma. L'MVP della Final Four è Luka Doncic
20.05.2018 21:14 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 2844 volte
EuroLeague - Non basta un commovente Melli: il Real Madrid è campione d’Europa per la decima volta

Nonostante una stagione complicatissima per via degli infortuni, il Real sorprende tutti e festeggia la vittoria dell’EuroLeague 2017/18 battendo Istanbul in finale: è il decimo trionfo di questo tipo nella storia della società iberica. La difesa di Madrid mette ai margini della partita giocatori del calibro di Sloukas, Datome e Vesely (dannoso nell’ultimo quarto con un paio di errori da sotto e un antisportivo), costringendo il Fenerbahce ad affidarsi esclusivamente a un monumentale Nicolò Melli. L’Azzurro segna 28 punti (7/10 da due, 4/6 da tre e 2/3 dai liberi) conditi da 6 rimbalzi, ma è spesso da solo sull’isola durante le azioni salienti dell’incontro. Gli spagnoli, sotto di due lunghezze all’intervallo, si fanno prendere per mano da Causeur e mettono assieme un decisivo terzo quarto da 25 a 15 (+8 al trentesimo); poi i turchi ci mettono l’orgoglio e tornano a -3 con 22 secondi rimasti sul cronometro, ma un tap-in di Thompkins dopo un inusuale 0/2 di Causeur salva i Blancos dalla rimonta avversaria. 

Causeur è il top scorer (e autore dei liberi decisivi nel finale) con 17 punti, ma è il baby fenomeno Doncic (15 punti e 4 assist) a vincere il premio di MVP della Final Four. I turchi non riescono mai a ingranare davvero in attacco e concedono troppi rimbalzi offensivi nei momenti chiave, mentre il Real chiude la finale con il 50% da due (16/32) e il 42,9% da tre (9/21).

From one champion to another! and

— EuroLeague (@EuroLeague)

La cronaca live del match: 

IL PRIMO QUARTO - Duverioglu e Kalinic aprono per il 5-0, Doncic segna il primo canestro del Real e Vesely esce dal campo con 2 falli in meno di 2 minuti. Quindi Doncic accorcia a -1, Duverioglu realizza e Kalinic firma il 4-9 per un Fenerbahce impeccabile in difesa. Doncic non trema dalla lunetta, Duverioglu è ispirato e schiaccia, Causeur segna da tre e Duverioglu segna ancora (8 punti). A questo punto, Ayon ricuce a -2 ma sbaglia due liberi e commette il suo secondo fallo, poi Taylor fa 1/2 e Fernandez pareggia i conti con una tripla a poco più di 90'' dalla fine della frazione. Madrid è in ritmo e Llull sigla la "bomba" del +3, Sloukas penetra e scrive 2 e Randolph chiude la frazione con una tripla dall'angolo. 

IL SECONDO QUARTO – Thompson, dopo una gran difesa di Rudy, apre la frazione con una schiacciata in contropiede, Melli sbaglia un tiro aperto e Tavares firma il +8 Real: Istanbul è in difficoltà e Obradovic chiama timeout. Melli sblocca il Fener con una bella tripla frontale (25-20), Fernandez risponde in entrata e Melli segna altre due volte, prima da sotto e poi in schiacciata. Quindi Lull regala il +5 a Madrid, Datome si iscrive alla gara e Sloukas regala un clamoroso assist a Melli: 29-28 a circa metà frazione. Melli è caldissimo e segna in arresto dopo una finta, Thompkins replica dall’angolo (+3), Doncic serve Tavares e Vesely ricuce in tap-in (2’30’’). Sloukas continua ad attaccare e appoggia il -1, Wanamaker mette tre liberi (+2 Istanbul), Carroll scrive 3 su assist di Doncic e Sloukas risponde immediatamente con la stessa moneta: 38-40 per i turchi all'intervallo. 

IL TERZO QUARTO – Causeur apre la frazione con due liberi e una tripla per il 43-40 Real. Poi Duverioglu segna il suo quarto fallo e lascia spazio a Vesely, Ayon firma il +5 da sotto e Melli segna in rovesciata in seguito a un rimbalzo offensivo. Reyes scrive 2, Melli infila una gran tripla, Causeur replica e Wanamaker penetra per convertire un 2+1: 50-48. La partita continua ad essere intensa e appassionante: Reyes mette il +4 su assist di Causeur, Wanamaker risponde e Doncic, senza rimbalzo, scaglia l’ottava tripla su tredici tentativi dei Blancos (55-50). Datome, a questo punto, fa 2/2 dalla lunetta e Melli viene richiamato in panchina a causa del suo terzo fallo personale (2/2 di Reyes). Causeur regala al Real il 59-52 (1’55’’) con un lay up in penetrazione, Kalinic schiaccia in transizione, Tavares realizza su rimbalzo d’attacco e Causeur fa 2/2: 63-55 al trentesimo.

IL QUARTO QUARTO – Melli segna con il fallo (63-58), Thompkins fa 2/2 e Doncic sbaglia un libero. Quindi Melli realizza un’importantissima tripla frontale (66-61), Vesely sbaglia un lay up sanguinoso e commette antisportivo su Doncic, che non trema dalla linea della carità. A questo punto Carroll infila la pesantissima bomba del 71-61 Real: timeout chiamato da coach Obradovic a 6 minuti dalla fine. Wanamaker accorcia a -8, Thompkins prende il rimbalzo offensivo e fa 2/2 dalla lunetta e Melli buca di nuovo la retina dall’arco: -8. Poi Dixon cattura il rimbalzo, Melli subisce fallo (1/2, 74-67 a 2’22’’ dalla fine), Dixon segna in entrata e Tavares regala ai suoi il +7. Wanamaker sbaglia un banale canestro da sotto, Thompkins risponde con un 2/2 (1'40'' circa), Datome mantiene vivo il Fenerbahce e Doncic mette altri due liberi: 80-71 a 1'23'' dal termine. Istanbul non muore grazie al -7 di Dixon, Madrid perde palla, Wanamaker subisce fallo da Doncic in contropiede (il quinto dello sloveno) e accorcia a -5 con 38'' sul cronometro. Carroll sbaglia clamorosamente il secondo libero della sua stagione e manda Dixon a segnare la "bomba" del -3 Fener a 22 secondi dalla fine. Infine, Causeur fa 0/2 ma Thompkins corregge l'errore con il tap-in più importante della sua carriera (83-78 con 18'' secondi rimasti), poi Melli accorcia a -3 da sotto, Causeur fa 2/2 (+5) e gli spagnoli possono festeggiare la sudata vittoria. 

— EuroLeague (@EuroLeague)

EuroLeague Final Four 2018, la finale: Real Madrid – Fenerbahce Dogus Istanbul 85-80 (21-17, 17-23, 25-15, 22-25).

Madrid: Causeur 17, Randolph 3, Fernandez 5, Doncic 15, Reyes 6, Campazzo 0, Ayon 4, Carroll 9, Tavares 8, Llull 5, Thompkins 10, Taylor 3.

Istanbul: Thompson 0, Melli 28, Mahmutoglu n.e., Wanamaker 14, Sloukas 7, Nunnally 0, Guduric 0, Vesely 3, Kalinic 7, Muhammed 7, Duverioglu 8, Datome 6.

QUI le dichiarazioni di coach Laso

QUI le dichiarazioni di Luka Doncic

QUI le dichiarazioni di Luigi Datome 

QUI le dichiarazioni di Fabien Causeur 

QUI le dichiarazioni di coach Obradovic