EuroLeague - L'Olimpia Milano si schianta contro un formidabile CSKA Mosca

Finisce 81-107 al Mediolanum Forum. Nel roster di coach Pianigiani si salvano solo M'Baye, Tarczewski e Bertans. 0 punti per un Goudelock sempre più in difficoltà
 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 1813 volte
EuroLeague - L'Olimpia Milano si schianta contro un formidabile CSKA Mosca

Assago (MI). Trascinata da Clyburn (15 punti), Rodriguez (15 punti e 8 assist) e De Colo (24 punti), il CSKA interrompe la sua serie di due sconfitte consecutive (contando EuroLeague e VTB League) e surclassa una Milano che non dà mai la sensazione di poter prendere in mano la gara per vincere (81-107 il punteggio finale). L’Olimpia insegue quasi per tutta la partita, difende senza intensità, perde troppi palloni (16) e soffre la fisicità degli avversari. Dall’altra parte, Mosca è letale sotto ogni punto di vista ed è brava a resistere alla rimonta dei padroni di casa, tornati a -6 grazie alle triple di Bertans (15 punti con 4 "bombe") e Kuzminskas (6 punti con 2/6 al tiro e 4 falli al suo esordio casalingo) nel terzo quarto. È la tredicesima sconfitta nella massima competizione continentale per un’Armani Exchange che continua a occupare l’ultima posizione della classifica. I fischi del pubblico alla fine del match non sono mancati. Settimana prossima c’è il doppio turno (Malaga al Forum e Baskonia in Spagna) ed è davvero l’ultima chiamata per la compagine di coach Pianigiani.

 

IL PRIMO QUARTO – De Colo apre la gara dalla lunetta, Tarczewski replica, Clyburn scrive 2 e Hunter stoppa prepotentemente il primo tentativo dal campo di Kuzminskas. Poi De Colo firma il 6-2 (tre falli di squadra di Milano in poco più di 2’) e Antonov realizza il +6. Bertans scuote l’Armani Exchange con una tripla delle sue, Hunter risponde da sotto e di nuovo Bertans fa centro dall’arco (8-10) a metà frazione. Grazie alla schiacciata di Tarczewski e alla “bomba” di Micov, l’Olimpia mette la testa avanti sul 13-10. Mosca, però, risponde presente con un 6-0 (13-16 a 2’30’’ dalla fine), Micov serve il lay up di Kalnietis, Hines fa 2/2 e De Colo si alza da tre: 15-21. Infine, i biancorossi perdono due palloni consecutivi, Higgins schiaccia in contropiede e il punteggio al decimo è fermo sul 15-23 per gli ospiti.

IL SECONDO QUARTO – M’Baye accorcia a -6 con un gran canestro in allontanamento, Higgins segna, Jerrells converte un 2+1 in penetrazione (19-25) e Hines scrive 2 grazie a un bell’assist di Rodriguez. L’Armani muove bene la palla e cambia volto in attacco: M’Baye schiaccia ferocemente e si alza da tre, il Forum si esalta e coach Itoudis chiama timeout con 6’22’’ sul cronometro (Olimpia a -3). Kurbanov e Higgins, però, sbloccano il CSKA con due canestri da vicino, Hunter schiaccia in seguito a una meravigliosa azione offensiva dei moscoviti e coach Pianigiani ferma il gioco: 26-35 per Mosca a 4’17’’ dal termine del secondo periodo. Quindi Gudaitis ricuce con due liberi, Kurbanov fa 2/2 approfittando di una disattenzione milanese a rimbalzo offensivo e di nuovo Gudaitis realizza, questa volta però in schiacciata (30-37). Rodriguez buca la retina dall’arco, De Colo annulla il guizzo di M’Baye, Micov infila un bel canestro ma il CSKA torna subito in doppia cifra di vantaggio con De Colo. Il francese, infine, fa centro da tre sulla sirena e la truppa di coach Itoudis è avanti 36-50 all’intervallo.

IL TERZO QUARTO – Bertans penetra e segna con decisione, Kurbanov realizza un difficilissimo semi-gancio, Cinciarini scrive 2 e Tarczewski accorcia a -10. Milano dà qualche segnale di vita con una palla recuperata che manda Micov in lunetta, poi Tarczewski schiaccia per il -6, De Colo scrive 2 con facilità e Hines, in tap-in, riporta il CSKA in doppia cifra di vantaggio. Rodriguez sigla il colpo del +12, ma l’Olimpia non vuole mollare e dimostra di avere ancora qualche asso nella manica. Bertans, infatti, buca la retina dall’arco, Kuzminkas (tre falli) fa lo stesso e l’Armani è sotto solo di 6 lunghezze a metà frazione (54-60). In uscita, i biancorossi perdono due palloni sanguinosi e mandano De Colo e Clyburn a segnare in contropiede (54-64), poi Hines viene sanzionato con un tecnico per simulazione, Bertans mette il libero ma Tarczewski prende un altro tecnico: è un momento molto teso della gara. Kuzminksas, di nuovo, fa centro dalla lunga distanza, Kurbanov replica, Clyburn firma il +11 e Cinciarini accorcia in arresto e tiro. A questo punto, Kuzminskas commette il suo quarto fallo, la difesa moscovita sale ancora di livello e Mosca vola a +15 in seguito a un break di 6-0. Il terzo quarto termina col tap-in di Clyburn: 61-77 per gli ospiti.

IL QUARTO QUARTO – Rodriguez sigla la tripla del +19, Micov penetra, Clyburn schiaccia su tap-in e De Colo realizza per il 63-86. Il dominio russo prosegue con l’and-one di Kurbanov in seguito a una banale palla persa di Goudelock: da qui in poi è una partita di allenamento. Fridzon si alza da tre a 5’30’’ dalla fine con la “bomba” del 65-92, poi Tarczewski schiaccia a due mani e Rodriguez firma il +28 dall’arco. ‘El Chacho’ esce dal campo tra gli applausi del Forum, quindi gli ospiti volano a +30 e il CSKA può rilassarsi. Finisce 81-107 tra i fischi del pubblico milanese. 

 

EuroLeague, Round 17: AX Armani Exchange Olimpia Milano - Cska Mosca 81-107 (15-23, 21-27, 25-27, 20-30) 

Milano: Goudelock 0, Micov 9, Kalnietis 6, Tarczewski 17, Kuzminskas 6, Cinciarini 6, Cusin 0, Abass 0, M'Baye 13, Bertans 15, Jerrells 4, Gudaitis 5. 
Mosca: De Colo 24, Fridzon 7, Antonov 4, Korobkov 2, Rodriguez 15, Vorontsevich n.e., Clyburn 15, Higgins 12, Khryapa 2, Kurbanov 11, Hines 8, Hunter 7.