EuroLeague - L'Olimpia Milano fa il colpo in terra russa e complica il cammino del Khimki

I canestri di Goudelock e Jerrells decidono l'incontro: Milano espugna il campo del Khimki Mosca (77-86) e ribalta la differenza canestri
08.03.2018 19:06 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 2114 volte
EuroLeague - L'Olimpia Milano fa il colpo in terra russa e complica il cammino del Khimki

Per Milano arriva una vittoria esterna che ha un sapore di rimpianto. Perché la compagine lombarda, che è sempre stata dentro la partita dal punto di vista mentale, ha saputo volare, soffrire e reagire contro un’ottima squadra in piena lotta per la postseason. Il problema è che ora, a cinque giornate dalla fine e con il sogno playoff ormai svanito, si tratta di successo sostanzialmente inutile ai fini della classifica.

L’Armani Exchange (9 vittorie e 16 sconfitte, quattordicesimo posto) espugna il campo di un Khimki Mosca (14-11, settimo posto) che nei prossimi incontri non potrà permettersi altre sbavature. L’Olimpia disputa un primo tempo notevole in termini di gioco offensivo e aggressività, poi subisce la rimonta del Khimki nel terzo periodo e vince grazie alla difesa e ai canestri finali di Gudaitis (8 punti e 4 rimbalzi offensivi), Goudelock (26 punti con 7/10 da due, 2/5 da tre e 6/6 dai liberi) e Jerrells (14 punti). Nonostante i tentativi di rientro e i brevi vantaggi conquistati, Mosca non dà quasi mai la sensazione di poter mettere davvero le mani sull’incontro. Merito della solidità e della compattezza della truppa di coach Pianigiani, che ottiene probabilmente il successo più convincente della sua stagione. Ai padroni di casa non bastano 24 punti e 6 assist di Shved, che prima della palla a due riceve il premio di MVP del mese di febbraio. 

MVP of February

— EuroLeague (@EuroLeague)

La cronaca live del match:

IL PRIMO QUARTO - Milano si spinge fino al +3 grazie a un 5-0 di parziale (tripla di Goudelock e liberi di Tarczewski), poi Gill schiaccia, Thomas fa interferenza sul tiro di Micov e Shved pareggia a quota 9 dalla lunga distanza. Anderson segna il suo terzo canestro che vale il nuovo vantaggio moscovita, Goudelock risponde, Micov realizza da tre dal palleggio e Goudelock alza la parabola: 11-16 Armani Exchange. Il buon momento biancorosso prosegue con il canestro in transizione di Cinciarini (+7), ma Shved scuote in Khimki in penetrazione e Anderson ricuce con una “bomba”. La difesa dell’Olimpia tiene e Kuzminskas riesce a infilare un canestro importante da sotto (16-20 a 2’30’’ circa dalla fine), quindi Shved fa 2/2 e Jerrells serve la tripla di Goudelock. L’intensità dei meneghini continua ad essere superiore, con Kuzminskas che corregge l’errore di Gudaitis con un tap-in e segna un altro tiro pochi secondi dopo: timeout chiamato da coach Bartzokas a 30’’ circa dal termine (18-27). In uscita, Shved chiude il break ospite buttandosi dentro e Jerrells mette un grande buzzer beater da tre: 20-30 per Milano al decimo minuto.

IL SECONDO QUARTO – Goudelock apre la frazione con un canestro di talento e Jenkins replica dall’arco. Poi Shved segna un paio di liberi e va in panchina per la prima volta, Todorovic scrive 2 su rimbalzo d’attacco, Valtsev si alza da tre: Mosca ricuce a -5 e coach Pianigiani chiama timeout. Jenkins punisce la zona biancorossa con una “bomba” (-2), Jerrells non trema dalla lunetta, Jenkins infila un altro tiro da tre e Goudelock segna in faccia a Todorovic. I padroni di casa mettono la testa avanti grazie a un paio di liberi, Kuzminskas regala un grande assist per la “bomba” frontale di Cinciarini (+4 Armani a circa 3’ dalla fine) e Todorovic schiaccia con una prateria davanti. L’Olimpia, però, non si fa abbattere e porta avanti un parziale di 9-0: liberi di Cinciarini, canestro in “reverse” di Kuzminskas, liberi di Tarczewski e tripla di Bertans su assist di Abass. L’attacco meneghino gira che è una meraviglia e il punteggio è fermo sul 39-49 a 15 secondi dal termine. Infine, Abass ruba un pallone con grande energia e gli ospiti vanno all’intervallo con 10 lunghezze di vantaggio.

IL TERZO QUARTO – Milano inizia bene il secondo tempo grazie alla tripla di Micov, poi Thomas schiaccia in seguito a un gran movimento di palla del Khimki, Shved segna da tre (-8 a 8’ dalla fine) e Tarczewski schiaccia a due mani. Poi Shved accorcia a -6 con una clamorosa tripla dal palleggio e serve uno splendido assist per Markovic, Thomas inchioda una bimane in alley-oop e il Khimki è sotto di uno: timeout chiamato da coach Pianigiani. La situazione non cambia in uscita dal timeout, con Milano che perde una palla banale e Thomas che infila il canestro del vantaggio a 4’50’’ circa dal termine della frazione. Mosca è in fiume in piena e Anderson buca la retina dall’arco per il nuovo +1, Goudelock replica in penetrazione, Gill realizza su rimbalzo offensivo e Kuzminskas schiaccia il +1 milanese. Gill, infine, riporta i suoi sopra e il punteggio al trentesimo dice 62-61 per la truppa di coach Bartzokas.

IL QUARTO PERIODO – Gudaitis apre la frazione, Shved risponde ma Gudaitis contro-sorpassa con un canestro su rimbalzo offensivo. L’attacco milanese sbava con una brutta palla persa che manda Anderson a segnare, poi Goudelock firma il +1 dai liberi e il Khimki raggiunge il bonus a 7 minuti dalla chiusura dell’incontro. Anderson accorcia da sotto, l’Armani torna in vantaggio con i due liberi di Kuzminskas e Goudelock infila un meraviglioso step-back per il 68-72 a 5’25’’ circa dal termine. A questo punto, Jerrells mette un canestro buttandosi all’indietro, la difesa milanese è un fortino e Kuzminskas, da sotto, firma il 68-76: timeout chiamato da coach Bartzokas. Gudaitis, in uscita, sigla il +9 con 3’ sul cronometro, Shved penetra in solitaria e mette un paio di liberi (73-78) e Goudelock perde una palla persa che lancia Markovic in contropiede: and-one con fallo di frustrazione dello stesso Goudelock (+3 Olimpia). Quindi Goudelock sigla il +5 a 1’ dalla fine, Gill accorcia dalla lunetta e Jerrells penetra per il decisivo 77-82 con una ventina di secondi rimasti. A 13’’ secondi dal termine, i liberi di Goudelock e la schiacciata di Kuzminskas chiudono l’incontro. Finisce 77-86 (ribaltata la differenza canestri).

QUI la sala stampa di coach Pianigiani.

EuroLeague, Round 25: Khimki Mosca – AX Armani Exchange Olimpia Milano 77-86 (20-30, 19-19, 23-12, 15-25)

Mosca: Robinson 2, Shved 24, Vialtsev 2, Pateev n.e., Zaytsev n.e., Markovic 5, Monia 0, Gill 9, Todorovic 4, Anderson 14, Jenkins 11, Thomas 6.

Milano: Goudelock 26, Micov 8, Pascolo n.e., Tarczewski 5, Kuzminskas 15, Cinciarini 7, Cusin n.e., Abass 0, M’Baye 0, Jerrells 14, Gudaitis 8.