EuroLeague - L'autocanestro di M'Baye condanna Milano: il Panathinaikos sbanca il Forum dopo un overtime

Clamoroso finale ad Assago. Atene vince quasi sulla sirena dei supplementari con il punteggio di 95-96
05.04.2018 23:30 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 2941 volte
EuroLeague - L'autocanestro di M'Baye condanna Milano: il Panathinaikos sbanca il Forum dopo un overtime

Assago (MI). La fotografia della stagione europea dell’Olimpia. Milano domina nel primo tempo (55-42) grazie a un bel gioco d’attacco contro la blanda difesa di Atene, poi si fa rimontare negli ultimi due quarti (decisivi i rimbalzi offensivi degli ospiti) e perde dopo l’autocanestro di M’Baye nella lotta a rimbalzo (quasi) sulla sirena dell'overtime. Inutili gli sforzi di Gudaitis (18 punti, 6 rimbalzo d’attacco e 4 in difesa) e Goudelock (13 punti, 5 rimbalzi e 2 assist), autori di canestri pesanti nel corso del supplementare. Guardando i numeri della gara, saltano all’occhio il 3/9 dal campo e le 5 palle perse di un dannoso Jerrells. Kuzminskas (16 punti), schierato da ala piccola con M’Baye da “4”, inizia con la giusta faccia ma passa tanti minuti in panchina nel secondo tempo. Il canestro più importante del match è l’and-one di Gist (18 punti) a 26 secondi dalla fine dell’overtime. Anche Calathes (3 rimbalzi, 6 assist 4 palle rubate) e James (4 assist e 4 rimbalzi) mettono 18 punti nel loro tabellino. L’Armani Exchange, quindi, chiude la sua deludente Regular Season con 20 sconfitte all’attivo. I Greens, dall’altra parte, sono attualmente quarti (19-11 il record) ma dovranno aspettare gli esiti delle partite di domani per festeggiare l’accesso ai playoffs col fattore campo.

 

La cronaca live del match: 

IL PRIMO QUARTO - Calathes, da sotto, risponde alla tripla di M'Baye, poi Kuzminskas (schierato da numero 3) segna su rimbalzo offensivo e assiste la seconda "bomba" della gara di M'Baye. Quindi Calathes realizza in entrata, Kuzminskas scrive 2 (10-4) e Tarczewski corregge l'errore di Jerrells: 12-4 a poco meno di 6' dalla fine. Singleton chiude il break biancorosso, Kuzminskas schiaccia dopo un bel giro dorsale e Goudelock (da tre) annulla i liberi dei Greens. James, a questo punto, accorcia a -7, Gist schiaccia in transizione, Jerrells penetra per il 19-12 e la gara si ferma per via di un timeout televisivo. Kuzminskas firma la "bomba" che vale il 22-12 a 3'20'' circa dal termine della frazione, Goudelock subisce un antisportivo dopo una palla rubata (2/2 dai liberi) e Pappas ricuce lo svantaggio con un circus shot da Top 10. Con meno di 1 minuto sul cronometro, Gist buca la retina dalla lunga distanza e Atene torna a due possessi di svantaggio (24-18). Kuzminskas non trema dalla linea della carità, i Greens difendono bene sull'ultima azione dell'Armani e il punteggio al decimo dice 27-18 per i meneghini. 

IL SECONDO QUARTO - Pascolo ruba palla e infila il +11, Gist schiaccia su tap-in, Singleton fa centro dall'arco e Atene è sotto di 6 lunghezze. Pascolo, in seguito, regala un bell'assist a Cinciarini, che segna poco dopo buttandosi dentro; il capitano di Milano assiste la schiacciata di Kuzminskas (35-23), l'Armani ruba un altro pallone e Pascolo converte l'alley-oop alzato da Cinciarini: showtime Olimpia sul 37-23 a 6'56'' dalla fine della frazione. Gabriel, in uscita dal timeout, segna una tripla per scuotere i compagni, Gudaitis schiaccia con il fallo (40-26), Calathes replica con una "bomba" frontale e Gudaitis firma di nuovo un and-one. I Greens continuano a pasticciare in fase offensiva, Goudelock scrive 2 in entrata e Calathes fa 1/2. Tarczewski schiaccia su assist di un Cinciarini che ruba la scena a Calathes, Gist segna un and-one e Pascolo infila un canestro buttandosi all'indietro che vale il 49-32 a 1'45'' dal termine del secondo quarto. Ma Denmon scrive 2 e segna un paio di liberi, Cinciarini perde palla e Singleton accorcia a -11: il Panathinaikos non è morto. La seconda frazione termina con il 2/3 di Abass che porta l'Armani a +13 all'intervallo.

IL TERZO QUARTO - L'Armani comincia bene con M'Baye e Jerrells, Antetokounmpo accorcia dall'arco, Pappas firma il -11 e un ispirato Antetokounmpo converte l'and-one del 60-52 (6'09'' dalla fine della frazione): un brutto inizio per la truppa di coach Pianigiani. Dopo il 2/2 e il timeout televisivo, M'Baye sblocca la situazione con il bel canestro dalla media che riporta Milano sul +12 (4'). Poi Jerrells segna dall'arco e fa esplodere il Forum, Kuzminskas fa 2/2 e Calathes buca la retina dall'arco per il -14. Gist ricuce nuovamente a -12 con un lay up, infine James fa 2/2 e realizza in penetrazione sulla sirena: 69-61.

IL QUARTO QUARTO - Calathes apre la frazione con un canestro realizzato dopo un gran taglio (69-63). Quindi Bertans fa 2/2 e Payne segna in seguito al rimbalzo offensivo di Singleton, che poco più avanti ricuce a -4 da sotto. Calathes, da tre, risponde al guizzo di Gudaitis, poi Pascolo mette due liberi grazie a una magata a rimbalzo e Gudaitis schiaccia su tap-in per correggere l'errore di Jerrells: 77-70 a 5'13'' dalla fine. James non trema dalla linea della carità (-5) e Pascolo infila un canestro spettacolare in semi-gancio, ma James realizza di nuovo e Denmon sigla una tripla pesantissima: 79-77 con 3'45'' sul cronometro. In uscita dal timeout, Gudaitis fa 2/2 dai liberi e Denmon risponde con la stessa moneta. Pascolo sbaglia un libero a 2'53'' dal termine, Calathes scrive 2 grazie a un gran rimbalzo d'attacco (82-81) e Gudaitis strappa un paio liberi con la voglia e la grinta (84-81). La partita è nervosissima nel finale, con Calathes che perde un pallone assurdo nonostante avesse una prateria davanti a sé. Gist fa una finta e schiaccia (poco meno di 40'' rimasti), Jerrells perde palla e James regala il vantaggio ai suoi con la penetrazione dell'84-85 a 14'' dalla fine: l'ultimo possesso è nelle mani dell'Armani Exchange. Goudelock, però, sbaglia l'entrata del possibile vantaggio, Denmon fa 2/2 (84-87 con 4'' sul cronometro) e Bertans subisce fallo sul tiro da tre a 2 secondi dalla fine: il lettone fa 3/3 e pareggia a quota 87. Denmon, infine, non riesce a tirare in tempo e la gara va all'overtime. 

L'OVERTIME - Le squadre partono contratte e un dannoso Jerrells, con 3'39'' sul cronometro, perde un pallone sanguinoso. Payne segna il primo canestro del supplementare, Gudaitis schiaccia per correggere il banale errore di Goudelock, Jerrells si intestardisce di nuovo (uscirà dopo questa azione al posto di Cinciarini) ma un monumentale Gudaitis cattura il rimbalzo offensivo: 2/2 per il 91-89 Olimpia. James pareggia i conti, poi Goudelock segna il long two dall'angolo per il +2 e Gist firma un fondamentale 2+1 a 26'' dalla fine (93-94 per Atene). Ancora Goudelock, però, fa saltare in piedi al Forum grazie a un canestro dalla media da fuoriclasse puro: 95-94 per i biancorossi a 7'' dal termine. La gara è decisa (in negativo) da M'Baye, che fa auto-canestro per ragalare agli ospiti il successo. Finisce 95-96 dopo 45 minuti.  

QUI le dichiarazioni di coach Pianigiani

QUI le dichiarazioni di coach Pascual 

EuroLeague, Round 30: AX Armani Exchange Olimpia Milano – Panathinaikos Superfoods Atene 95-96 d.t.s. (27-18, 28-24, 14-19, 18-26, 8-9)

Milano: Goudelock 13, Pascolo 11, Tarczewski 8, Kuzminskas 16, Cinciarini 6, Cusin n.e., Abass 2, M’Baye 9, Theodore n.e., Bertans 5, Jerrells 7, Gudaitis 18.

Atene: Singleton 10, James 18, Payne 4, Pappas 7, Denmon 12, Gist 18, Vougioukas 0, Lekavicius 0, Gabriel 3, Lojeski 0, Calathes 18, Antetokounmpo 6.