EuroLeague - Jerrells sbaglia “The Shot” per la vittoria e l’Olympiacos espugna il parquet milanese

Non basta un monumentale Gudaitis nel quarto periodo. I greci sbancano il Forum d'Assago 85-86
23.11.2017 20:15 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 2054 volte
EuroLeague - Jerrells sbaglia “The Shot” per la vittoria e l’Olympiacos espugna il parquet milanese

Milano sfiora la sua terza vittoria consecutiva in EuroLeague e perde in casa contro la corazzata greca dell’Olympiacos, priva di Spanoulis, Tillie, Agravanis e Milutinov (solo 5 minuti sul parquet per il centro serbo). L’Olimpia, dopo essere scivolata a -10 nel corso del terzo quarto, rimonta nel quarto periodo grazie a un monumentale Gudaitis (19 punti e 10 rimbalzi con 12 punti nell’ultima frazione) e riesce ad avere l’opportunità di mettere la firma sul successo. Jerrells, però, nell’azione decisiva dell’incontro si prende una tripla troppo forzata che non tocca nemmeno il ferro, condannando l’Armani Exchange alla sconfitta. I biancorossi perdono nonostante il dominio a rimbalzo (37-26, 15-5 in attacco), pagando delle percentuali negative da tre (4/18) e qualche leggerezza nel finale. Il top scorer dei meneghini è Theodore con 20 punti; segnali incoraggianti anche da parte di Jefferson, autore di 10 punti. Dall’altra parte brilla McLean, ex di turno, con 22 punti (10/14 al tiro).

 

IL PRIMO QUARTO - Roberts, da tre, risponde al canestro iniziale di Micov, poi Theodore si alza dall'arco, Roberts replica e Jefferson pareggia a quota 7. L'Olympiacos torna in vantaggio con l'arresto e tiro di Strelnieks, Thompson segna in transizione dopo un brutto rientro milanese e Theodore scrive 2. I Reds vanno a due possessi grazie alla tripla di Strelnieks, un energico Jefferson realizza 4 punti ravvicinati e Theodore penetra per firmare il +3 Armani Exchange a 2 minuti dalla fine del periodo. Il parziale milanese prosegue coi due liberi di Gudaitis e il lay up di Micov (21-14), ma Roberts si alza dalla lunga distanza e il quarto termina con i meneghini avanti ''solo'' 21-17. 

IL SECONDO QUARTO - McLean apre la frazione, Theodore segna da tre e l’Olympiacos recupera terreno grazie a Papanikolaou. Poi Gudaitis permette a Milano di tornare in doppia cifra di vantaggio, Mantzaris fa centro dall’arco, Jerrells non trema dalla lunetta e Strelnieks pareggia i conti con una tripla. Jerrells prova a scuotere l’Armani Exchange con un canestro da due e un grande assist per l’alley-oop chiuso da Tarczewski, ma Strelnieks risponde e McLean schiaccia poco dopo: 35-41 per i Reds, bravi a riconquistare l’inerzia dell’incontro. L’Olimpia esce bene dal timeout con la bimane di Tarczewski, i Reds mettono a referto l’ennesima tripla del quarto (Mantzaris), Jerrells replica con la stessa moneta e Theodore sigla un importante and-one. 42-46 per i greci all’intervallo lungo.

IL TERZO QUARTO – Tarczewski segna da due e poi dalla lunetta, con Milano che accorcia a -1 il suo svantaggio. Poi McLean firma il primo canestro del primo tempo ospite, Micov risponde dall’arco, Roberts scrive 2 e Jefferson schiaccia con grande energia. Ancora grazie a McLean, però, l’Olympiacos torna a +5, Theodore ricuce in penetrazione e Printezis fa centro dall’arco (51-57) a metà frazione circa. Printezis ha fiducia e segna i liberi del +8, poco dopo McLean sigla il guizzo del +10 ospite e Micov e Jefferson provano a contenere il tentativo di fuga dei Reds. Un indiavolato McLean si alza dalla media distanza, ma i biancorossi non muoiono mai e grazie a un 5-0 di parziale (un libero di Gudaitis, un canestro di Kalnietis e una penetrazione di Theodore) tornano a -3. Infine, Papanikolaou fa 1/2 e il punteggio al trentesimo è fermo sul 62-66.

IL QUARTO QUARTO – Gudaitis risponde al canestro di McLean, Roberts sigla il 64-70 e ancora Gudaitis si porta a casa il ferro con una splendida schiacciata bimane che fa esplodere il Forum. Il lituano cattura un rimbalzo offensivo, subisce fallo e fa 1/2 dalla lunetta, regalando alla sua squadra una fondamentale dose di fiducia in vista del finale di partita. Pascolo, infatti, scrive 2 e i padroni di casa sono sotto 69-70 a 6’51’’ dal termine: timeout chiamato da coach Sfairopoulos. La musica sembra non cambiare, con Micov che in uscita realizza la”bomba” del +2 biancorosso; poi Gudaitis firma un fondamentale and-one (75-72), McLean commette fallo in attacco e l’inerzia è tutta degli uomini di coach Pianigiani. Ma l’Olympiacos e lì e lo dimostra con il guizzo di Printezis a metà frazione, Gudaitis è scatenato e va di nuovo a segno, Papanikolaou buca la retina dall’arco e il punteggio è in perfetta parità (77-77). Quindi i Reds rimettono la testa avanti con i liberi di Papanikolaou, Gudaitis schiaccia a due mani e i greci perdono un pallone sanguinoso con 2’ sul cronometro. Theodore, con l’aiuto del ferro, sigla il colpo dell’83-81, McLean replica subito dopo e Theodore penetra per il nuovo +2 meneghino (1 minuto dalla fine). McLean è “on fire” e mette l’and-one del +1 Olympiacos, Gudaitis sbaglia un canestro apparentemente comodo e Papanikolaou fa 0/2: 85-86 con 15 secondi sul cronometro, palla di Milano. Jerrells, infine, esagera e si prende un tiro da tre forzatissimo, ovviamente sbagliato. Vincono gli ospiti di un punto. 

 

EuroLeague Regular Season, Round 9: AX Armani Exchange Olimpia Milano – Olympiacos Pireo 85-86 (21-17, 21-29, 20-20, 23-20)

Olimpia: Micov 15 (5/7 da due, 1/2 da tre, 2/2 dai liberi), Pascolo 2, Kalnietis 2, Tarczewski 7 (con 10 rimbalzi), Cinciarini 0, Cusin n.e., M’Baye 3, Theodore 20 (7/17 da due, 2/5 da tre), Jefferson 10 (4/4 da due, 0/3 da tre, 2/2 dai liberi), Bertans 0, Jerrells 7 (2/9 dal campo, 2/2 dai liberi), Gudaitis 19 (6/8 da due, 7/9 dai liberi con 10 rimbalzi).

Olympiacos: McLean 22 (10/14 da due, 2/3 dai liberi), Toliopoulos n.e., Papapetrou 2, Milutinov 0, Strelnieks 14 (3/3 da due, 2/4 da tre, 2/2 dai liberi), Printezis 9 (3/9 dal campo, 2/3 dai liberi), Papanikolaou 11 (2/4 dal campo, 6/9 dai liberi), Mantzaris 6 (2/3 da tre), Roberts 18 (3/4 da due, 2/3 da tre, 6/6 dai liberi), Bogris 0, Wiltjer 0, Thompson 4.