Euroleague alla volata finale, ultima chiamata per Cantù a Mosca

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 828 volte
Fonte: www.pallarancione.it
Langford
Langford

(Enrico Campana) - Tre turni fra il 29 novembre e il 13 dicembre, due settimane per scegliere le Top16 con l’allettante novità dei 2 gironi da 8 (14 partite, 7 in casa e 7 fuori fra il 27 dicembre e il 5 aprile) in un calendario che prevede anche gli All Stare Game (quello italico il 16 dicembre a Biella, con la squadra Azzurra sperimentale senza coach Pianigiani e Capobianco in panchina) e le coppe nazionali) che sceglierà le 8 dei quarti. Euroleague di due livelli, e sarà sempre più questa la tendenza fino a quando questo campionato non si finanzierà con gli incassi e i diritti Tv e avrà 24 squadre di pari livello, come nella NBA e non come il panorama attuale.  Già qualificate Real Madrid e Panathinaikos (Girone A), Unicaja Malaga, Maccabi e MPS Siena (GironeB), Zalgiris Kaunas e Olympiacos campione uscente (Girone C), sicurissime Barcellona (7 su 7) e Cska Mosca (Girone D), quasi Besiktas e Bamberg (Girone D). Cantù ha perso 2 volte con i ragazzini sloveni, la squadra meno forte, comunque con un buon impianto e per qualificarsi deve vincere al Paladesio con le ultime 3 a Mosca col Khimki, in casa col Real Madrid e a Istanbul col Fenerbahce di Pianigiani, battere i russi e i turchi e poi affidarsi al saldo che sono favorevoli contro una di queste due. E’ una squadra che può tutto, nel bene e nel male, anche se adesso c’è il problema del play, con lo stop di 2 mesi di Jerry Smith che ha assottigliato il roster.

Siena ha cominciato con 3 sconfitte, poi è stata puntuale nelle occasioni giuste e potrebbe arrivare ancora prima vincendo le ultime 3, cosa possibile con il Malaga in casa che però è forte nei lunghi e deve riscattare il campionato e come tutte le spagnole non è protetto dalla propria Lega, mentre in Italia chi va in campo il venerdì posticipa al lunedì, altro vantaggio  per le bigs ma un campionato spezzatino, di interesse localistico, come confermano i ratings Tv in picchiata, come se bastassero i primi piani dei patron (anche in questo caso 2 pesi e 2 misure…)  delle varie squadre per ritenere l’agenda Tv di utilità a un interesse generale e come richiamo per sponsor e investitori. Siena ha due gare casalinghe con l’Unicaja di Repesa, uno che ha vinto a Siena allenando la Fortitudo e la Benetton ma non Roma, e poi col cenerentolo Prokom e in mezzo uno Chalon che fra sette giorni potrebbe aver già smobilitato, perché Shelden Williams potrebbe far comodo a qualche squadra di NBA bisognosa un lungo di qualità, magari anche i Lakers, i Sixers o i  Bulls che mancano di un centro di riserva com’era il turco Asik.

Milano non può vivere fino in fondo sul 2-0 col Cedevita che si affida a una vecchia conoscenza del basket italico, Aza Petrovic (http://chocfilms.info/?action=read&idnotizia=43644) dopo le dimissioni di Bozidar Maljkovic prima della gara di Assago, e la partita raddrizzata miracolosamente con l’Efes. Deve vincere 2 partite su 3, una potrebbe non bastare se perde anche la seconda col Caja Laboral che a sua volta ha cambiato allenatore con il croato  Zan Tabak,  e dà  un pericoloso spago ai baschi per il recupero in caso di arrivo a 3 con croati e spagnoli. Se perde anche a Vitoria rischia se perde anche di poco in caso di arrivo a 3 per il 4° posto mette sul piatto della bilancia il 2-0 con i croati. Milano chiude il 13 dicembre sul campo dei campioni d’Europa dell’Olympiacos, deve mettere al più presto in cassaforte il 4° posto battendo la prossima settimana almeno lo Zalgiris  che arriva al Forum con forti motivazioni. Soprattutto col suo coach Joan Plaza, ultimo a vincere lo scudetto col Real Madrid, e che in Spagna molti sostengono come candidato alla squadra nazionale, quindi, il vero concorrente di Scariolo che, però, ha conquistato la fiducia di 3-4 giocatori importanti, ha portato due titoli europei e potrebbe continuare in Slovenia come tappa di verifica per una scelta di chi siederà in panchina nel Mundial 2014 di Madrid. Se devo fare un pronostico, è più facile che Scariolo continui con la Spagna che con l’Armani a fine stagione, vinca o perda questo scudetto. E vinca o perda Siena. E’ difficile riconquistare il pubblico di Milano.

[email protected]

(c) Riproduzione Riservata

La situazione 8.a giornata

Girone A   – 29 nov:  Khimki-Mapooro Cantù (Pal.Regione Mosca, ore 16.30, a. 54-67); Panathinaikos-Olimpija Lubiana (Oaka, ore 20, a. 85-67); 30 nov: Real-Fenerbahce (Pab.Mun.Madrid, ore 20.45, a. 83-75)

Classifica: 5/2 Real Madrid, 5/3 Panathinaikos Atene,  4/3 Khimki Mosca;  Fenerbahce Istanbul, 2/5 Mapooro Cantù,  Olimpija Lubiana.

9.a giornata – 6 dic Mapooro-Real (Paladesio 20.45, a.66-80); 7 dic: Olimpija-Khimki Mosca (Ar.Stozice Lubiana, 20.30, a.65-75); Panathinaikos-Fenerbahce (Oaka Atgene, 21, a. 64-73).

Girone B  – 29 nov: Alba-Prokom Gdynia (Berlino Arena, ore 19, a.66-77), Maccabi-Elan Chalon (Nokia Arena Tel Aviv, 20.05; a. 90-61); 30 nov: Mps-Unicaja Malaga (Siena Palaestra, ore 20; 89-91).

Classifica:  6/1 Unicaja Malaga; 5/2 Maccabi Tel Aviv;  4/3  Montepaschi Siena, 3/4 Alba Berlino,  2/5 Elan Chalon, 1/6 Asseco Prokom.

9a giornata – 6 dic: Prokom-Maccabi (Gdynia, 19.45, a.62-93); Alba-Unicaja Malaga (Arena Berlino,  20; a.62-67) 7 dic: Elan-Mps Siena (Le Colisèe Chalon, 21; a. 90-93)

Girone C –29 nov: Cedevita-Efes Istanbul (Pal.D.Petrovic Zagabria,. 18.30; a. 66-85), Caja Laboral-EA 7 Armani (Vitoria Arena, ore 20.30; a. 95-85); 30 nov: Zalgiris-Olympiacos Atene (Kaunas Arena, ore 18.30; a. 70-61)

Classifica: 6/1 Zalgiris Kaunas; 5/2 Olympiacos; 4/3  Efes Istanbul; 3/4 EA7 Armani Milano; 2/5 Cedevita Zagabria; 1/6  Caja Laboral Vitoria.

9a giornata –– 6 dic: Cedevita-Olimpiacos (Pal.D.Petrovic Zagabria, a.77-79); 7 dic: Efes-Caja Laboral (Ibdi Ipecki Istanbul, 19; a. 72-64); EA7 Armani-Zalgiris Kaunas (Mediolanum Forum Assago, 20.45; A. 87-92).

Girone D –29 nov: Brose-Cska Mosca (Bamberg, 20.45; a. 67-76), Partizan-Lietuvos R.Vilnius (Pionir Belgrado, 20.45; a. 61-69); 30 nov: Besiktas-Regal Barcellona (Abdi Ipecki Istanbul, ore 19; 60-72).

Classifica: 7/0 Barcellona, 6/1  Cska Mosca;4/3 Besitkas Istanbul;  2/5 Brose Bamberg, 1/6 Lietuvos Rytas Vilnius, Partizan Belgrado.

9a  giornata –6 DIC: Cska-Besiktas (Mosca, 17; a. 85-58); Partizan-Barcellona (Pionir Belgrado, 20.45; a. 82-85); 7 dic: Lietuvos Rytas-Brose Bamberg (Vilnius, 18.30; a. 78-84).(Enri

I Migliori  della 7a giornata

Marcatori: 24 JC Navarro (Spa, Barcellona)

Gli specialisti – Rimbalzi:   13 A.Omic (Slo, Ol.Lubiana),.Assist: 11 M.Teodosic (Srb, Cska)

Valutazione/MVP:   39  S.James (Usa, Maccabi), 22 p, 9/9, 4/5 tl, 12 ri

Quintetto ideale: JC Navarro (Spa, Barcellona), Y.Idbihi (Germ,Alba Berlino),  T.Ress (Ita, Mps) , S.James (Usa, Maccabi); I.Bourousis (Gre,EA7 Armani).

Miglior italiano:  pm D.Hackett e T.Ress

Miglior giovane: Alen Omic (Slo, Olijmpia Lubiana)

Maggior scarto:  + 37 Zalgiris-Caja Laboral

L’impresa: l’Alba Berlino vince a Chalon

La prodezza: 11 assist di Milos Teodosic (Srb, Cska); 7/9 ds 3 di M.Bramos (Gre/Usa, Panathinasikos)  con Cantù

Il coach: S.Obradovic (Srb, Alba Berlino),A.Pedoulakis (Gre, Panathinaikos)

Chi scende:  Prokom, Elan Chalon, Efes, Cantù

Chi sale:  Panathinaikos, Olympiacos, Mps Siena, EA7 Armani, Alba Berlino, Zalgiris

La delusione: gli ultimi arrivi Usa K.Houston (Elan), D.Byars (Alba), J.Powell (Olympiacos)