Eurocup - La Reggiana non trova la vittoria, il Lokomotiv Kuban in finale

23.03.2018 22:32 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 655 volte
Eurocup - La Reggiana non trova la vittoria, il Lokomotiv Kuban in finale

La Reggiana gioca un discreto primo quarto e un pessimo secondo. Incartata nella ricera del tiro da tre punti che non va assolutamente e poco produttiva nell'entrata a canestro, soffre la preparazione del Loko Kuban sulla difesa a zona e la capacità di Collins ed Elegar in penetrazione. Ovvio quindi che il break 2-16 che spacca in due il secondo periodo non possa che far decollare la formazione russa verso la qualificazione, che all'intervallo scrive in tabellino 26-39.

 

😱😱😱 A HUGE DUNK!, the rim collector!

— EuroCup (@EuroCup)

Terzo periodo che comincia con grande difficoltà per la Reggina che precipita fino a -17, mette 0/11 al 27' nel tiro da tre punti. Ma nel frattempo, dopo uno sfondamento di Della Valle su Ragland, gli emiliani cambiano atteggiamento, prendono ad attaccare il canestro e a collezionare falli e tiri liberi. Kuban un poco disorientato fatica a comprendere il momento, il divario scende a -9 con il contropiede del primo canestro dal campo di Della Valle. Pubblico che si rianima e gara che prende ritmo, che è confacente alla formazione russa che sfrutta il nervosismo della Grissin Bon che si vede negati un paio di falli sacrosanti e punire Chris Wright con un antisportivo gratuito all'inizio dell'ultimo minuto prima dell'ultimo miniintervallo. Ragland dalla media arresto e tiro per il nuovo +16 Loko, Candi si fa rubar palla da Ragland, ma poi lo stoppa. Babb sbaglia l'ultimo tiro 42-58.

Nevels infila la prima bomba della Grissin Bon, Candi viene punito come non Collins dall'altra parte del campo e Kulagin in lunetta mette i primi punti della sua gara 45-60. Adesso è eccesso di nervosismo per gli emiliani che contestano tutto e di più, ma Collins fa 47-65 e per un attimo zitta tutti. Poi si gioca: 5-0 Reggiana con Nevels da tre e Obradovic chiama timeout! 52-65. due triple di Markoishvili rianimano la Grissin Bon, ma non manca la risposta russa, Menetti a 2'38" rimette dentro Della Valle e Chris Wright per provare l'ultima rimonta  da -13. Ma al contrario le guardie di Obradovic sono in gran serata e non hanno problemi né a segnare, né a passar palla e nemmeno a difendere. L'ally-oop di Lacey per la schiacciata di Elegar all'indietro può solo far partire applausi per ringraziare i ragazzi di Menetti, perché stasera davvero il Kuban si merita di arrivare alla quinta finale della sua storia in una coppa che ha già vinto nel 2013 contro Bilbao.

Finisce 69-79. Boxscore: 14 White, 12 Della Valle, 10 Markoishvili e Nevels per la Grissin Bon; 22 Collins, 19p+9r Elegar, 13 Ragland per il Kuban, che arriva in finale con il record in EuroCup di 20 vittorie e 0 sconfitte. Chapeau!