Eurobasket - Italia vince a fatica e Datome stoppa la Georgia.

 di Davide Trebbi Twitter:   articolo letto 2615 volte
Eurobasket - Italia vince a fatica e Datome stoppa la Georgia.

Vittoria di misura nell'ultima gara a Tel Aviv per l'Italia contro una Georgia mai doma, 69-71 e secondo posto finale nel girone B.

Con questa sconfitta la Georgia arriverà quarta nella manifestazione, dopo aver sperato nella incredibile terzo posto dopo la sconfitta della Germania contro la Lituania nel primo pomeriggio. 

Decisivi i 20 assist in più degli Azzurri ma del resto ancora tanta e tanta difficoltà a proteggere un vantaggio più volte andato in doppia cifra. 

Buonasera dal vostro inviato Davide Trebbi, dove per la quinta giornata del campionato Europeo 2017, la Nazionale Italiana incontrerà nella partita finale del gruppo B la Georgia.

Il quintetto azzurro sarà prima della palla due sempre lo stesso: Hackett in zona play, Belinelli come guardia, Datome in posizione di ala piccola Melli come 4 e Cusin come centro a coprire l'area.

 

RESOCONTO LIVE 

Mani fredde nei primi minuti della partita, per fortuna Datome dopo una tripla sbagliata senza ritmo, segna indisturbato sempre da fuori dopo due minuti (0-3), la Georgia subisce la grande aggressività azzurra e Belinelli segna in contropiede il 5-0. Dixon allo scadere dei 24" segna dopo 4 minuti a secco il primo canestro per i suoi, ma gli Azzurri sono entrati con un altro piglio rispetto alla Germania: tripla di Hackett dall'angolo (8-2) e un gioco da 3 punti di Cusin (10-2) faranno chiamare timeout agli avversari dopo 5 minuti di gioco.

Nonostante il minuto di sospensione la Georgia farà ancora tanta fatica in attacco, al punto che coach Zouros prenderà il tecnico per proteste. Belinelli però non sbaglierà prima in lunetta, poi nella successiva azione per il +11 (2-13). Markoshivili e la sua nazionale continueranno a sbagliare così il divario, nonostante l'ingresso delle secondo linee si allungherà fino al massimo vantaggio di 18 punti (7-25) dopo le bombe di Datome e i punti in lunetta di Shermadini e Shengelia. 

Filloy proseguirà l'ottimo contributo in attacco con la sesta tripla segnata  su 10 tentativi per l'Italia , ma Shermadini dopo i liberi inizierà a farsi rispettare nel colorato contro il giovane Bilingha (10-25) ma sempre l'ottimo Filloy segnerà con un grande penetrazione per il risultato a fine primo quarto di 10-27.

SECONDO QUARTO

Rientrati in campo il tanto criticato Baldi Rossi segna subito dal campo (10-29), ma Shermadini è sempre un problema per gli azzurri costretti al secondo gioco da tre punti per il pivot e la tripla di Dixon accorceranno ancor di più la distanza tra le due nazionali (15-29). 

Dopo l'ennesimo errore in attacco Pachulia ci da' una mano procurandosi un altro fallo tecnico, un tocca sana per la nostra Nazionale, così Melli e il libero segnato da Datome reggeranno le nostre difficoltà offensive (15-33).

Ma sarà un fuoco di paglia, perchè la Georgia aumenterà la loro aggressività e con grande precisione sigla un parziale di 13-0 tornando a solo un possesso di svantaggio (30-33) creato con un altro gioco da 3 punti per Shermadini, il solito Dixon dalla media, in più l'aggressività sottocanestro di Pachulia e il talento di Shengelia, con conseguente nuovo timeout chiamato da Messina a tre minuti dalla fine del primo tempo.

Usciti dal timeout Datome cerca di cambiare l'inerzia della gara con una gran stoppata sul solito Shermadini: servirà tantissimo perchè Belinelli allo scadere dei 24" punisce con la solita tripla scaccia crisi (30-35) e dopo gli errori al tiro degli avversari, una penetrazione di Aradori lungo la linea di fondo, fa chiamare timeout a coach Zouros dopo aver subito un contro-parziale di 5-0 (30-37).  Lo stesso numero quattro poi lucrerà due liberi segnando però uno solo per il risultato finale a fine dei 20' con più otto azzurro.

TERZO QUARTO

Nella ripresa per l'italia sarà lo stesso quintetto di partenza, ma l'Italia perderà il ritmo in attacco, soprattutto da fuori, così dopo il solito gran canestro dalla media di Dixon e la schiacciata in "fuorigioco" di Pachulia, la nazionale di Messina è in difficoltà (34-38). L'ingresso però di Filloy come già aveva capitato nel primo tempo sveglierà la nostra nazionale: un gran assist per una gran schiacciata di Melli su Pachulia (34-40) e lo stesso NBAers si farà addirittura stoppare da Cusin. 

La Georgia subisce il colpo con Shengelia che commette un fallo antisportivo a metàcampo; non premiato in lunetta però da Melli, ma la tripla di Aradori lo salva nella azione successiva. Shengelia cerca però di scusarsi subito con i suoi rispondendo da fuori (37-43) ma Belinelli con un gioco da 4 punti è MAGICO (37-47) e un gran assist di Aradori per Biligha (37-49) fa interrompere subito il gioco ai georgiani con 3 minuti da giocare a fine terzo quarto. 

Dopo alcuni errori da una parte, la schiacciata di Datome in contropiede porta il più 13 (38-51) interrotto subito con la tripla sempre di Dixon (41-51) che si prenderà la sua squadra nei secondi finali della terza frazione: prima con la seconda tripla e con un gioco da tre punti, ma Filloy prima e Biligha allo scadere indistrubato dalla media fa scrivere sul tabellone 47 a 58 dopo 30'.

QUARTO QUARTO

Ultimo quarto inizia con un elegante canestro muovendo il piede perno di Shengelia ai danni di Melli; la partita ovviamente è molto fisica e Aradori segna dalla media, recuperando quasi dalla spazzatura una palla degli avversari, la difesa azzurra riprende a mordere i polsi della Georgia e un canestro di Hackett su palla recuperata da Belinelli (49-62) è il più 13 e dopo il contropiede di Aradori più 15 (49-64) al 33'. 

Riprende il gioco e dopo un canestro di Pachulia, gli arbitri giudicano intenzionale la gomitata su Melli che in lunetta segnerà solo un libero (49-65), la Georgia però ci crede aumenta la sua aggressività in difesa e l'Italia commetterà tre palle perse consecutive approfittate 2 volte dal coast to coast e schiacciata dallo stesso giocatore di Golden State e da un gran schiacciata di Shengelia e consecutivo minuto azzurro sopra di 10 punti (55-65).

Le difficoltà in attacco degli italiani continueranno, fino al meno 5 dopo i liberi del solito Zaza e il canestro di Dixon e Sanadze (60-65) poi meno 2 con la tripla di un indemoniato Dixon (63-65). 

Filloy con un gran canestro di esperienza soprende in un riccio la difesa georgiana (63-67) ma Datome inconsciamente toccherà la retina consentendo a Shengelia nonostante l'errore di tenere attaccati i suoi (65-67).

Biligha quasi costretto allo scadere dei 24" sbaglierà dalla media nell'angolo e Dixon onfine porterà per la prima volta in vantaggio i suoi con la tripla (68-67) a 55 secondi dalla fine e con Messina costretto al timeout a fermare la disattenzione azzurra.

Entra quasi a sopresa Hackett per l'Italia e Daniel non sarà un problema segnando contro lo stesso Dixon un gran canestro in penetrazione (68-69).

Lo stesso Dixon però autore di un gran canestro perderà palla nel momento topico della gara grazie a Melli, ma l'Italia non sarà ancora entrata in bonus così ci saranno falli sistematici senza lucrare nessun tiro libero per i nostri.

Messina chiamerà l'ultimo timeout a 17 secondi dalla fine e Aradori dopo aver subito l'ultimo fallo per andare in lunetta farà solo 1/2 dando ancora la speranza alla truppa di Zouros la possibilita di vincere la partita con una tripla (68-70) con 14 secondi dalla fine.

Dixon però sbaglierà la tripla e Aradori in lunetta farà ancora 1/2 mettendo ancora tutto in bilico dopo il fallo subito sempre dal numero tre per due tiri liberi (69-71). 

Il primo andrà a segno per l'americano passaportato, ma il secondo ovviamente si cercherà di sbagliarlo: il secondo errore darà la possibilità di Pachulia di segnare per la vittoria, ma il libero è lungo e passerà la palla a Sherladini che indisturbato da sotto tirerà: ma Gigi Datome bloccherà il secondo tiro, portando alla Georgia la sconfitta e consegnando all'Italia una preziosa vittoria.