EA7 sulla rampa di lancio

16.02.2012 11:48 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 512 volte
Fonte: QS
Coach Sergio Scariolo, vuole il massimo impegno dai suoi ragazzi anche in Coppa Italia (Foto Savino Paolella)
Coach Sergio Scariolo, vuole il massimo impegno dai suoi ragazzi anche in Coppa Italia (Foto Savino Paolella)

MILANO INIZIA QUESTA SERA, con l'obiettivo di prolungarla più a lungo possibile, l'avventura delle Final Eight di Coppa Italia per l'Emporio Armani che non mette il trofeo nazionale nella sua bacheca dai 1996, anno, peraltro, anche dell'ultimo scudetto. In quell'occasione fu proprio la vittoria ai Forum di Assago in finale contro Verona a cambiare la faccia di una stagione difficile fino a quei momento per l'allora Stefanel. Come 15 anni fa la vittoria dei-la Coppa Italia fu carburante fondamentale per ridare slancio alla stagione (l'Olimpia vinse io scudetto partendo dal quinto posto in griglia), ora i'EA7 si affida all'evento di Torino per giocarsi il secondo obiettivo della stagione, dopo aver già raggiunto le Top1ó in Eurolega. Il disastro dei mese di gennaio ha rovinato la buona posizione dell'Olimpia che con le ultime tre sconfitte consecutive dei girone di andata è precipitata dalla parte del tabellone di Siena, ma proprio il fascino delia gara "secca" può modificare quelli che potrebbero essere i pronostici scontati sulla vittoria finale dei toscani. Come primo passo i milanesi dovranno affrontare la Virtus Bologna, unica squadra che, per ora, hanno battuto in entrambe le occasioni in campionato, l'ultima non più tardi di una decina di giorni fa proprio in trasferta. L'Olimpia non deve però pensare che questo le renda più facili le cose, non basterà la probabile assenza di Peppe Poeta a rendere la Virtus più docile. Rispetto a quel match l'Olimpia dovrebbe avere Malik Hairston in più nel motore, ma non dovrebbe riuscire a recuperare Mancinelli, lasciando comunque fuori Radosevic per turnover.

COACH SCARIOLO intanto ha come obiettivo di far passare il primo turno alla sua Milano: «Siamo coscienti che da quando la Coppa Italia si gioca con la formula delle Final Eight le partecipazioni dell'Olimpia si sono quasi sempre arenate ai primo turno (l'unico passaggio dei turno è datato 2007 contro Montegranaro, ndr) - commenta l'allenatore biancorosso - e questo rappresenta un'ulteriore motivazione per affrontare la partita contro la Virtus con determinazione e con continuità di rendimento per tutti i 40'». Poi passa all'analisi delia partita: «Bologna è una squadra forte, ben organizzata e sta disputando fin qui un'ottima stagione. Noi probabilmente non avremo tutti i giocatori in piena efficienza, ma questo dev'essere un ulteriore stimolo per quelli che invece io saranno: con la massima applicazione da parte di tutti, sono convinto che potremo disputare una buona Coppa Italia». L'evento al PalaOlimpico di Torino inizierà alle 17.45 con il primo quarto di finale tra Siena e Sassari, a seguire, alle 20.30, scenderà in campo l'Olimpia contro Bologna (diretta su La7 D e su Radio Hinterland). Domani invece in programma le altre due gare del primo turno con Pesaro che alle 17.45 sfiderà Venezia, mentre alle 20.30 Cantù affronterà Avellino.

Sandro Pugliese