EA7 Milano, sconfigge il mal di trasferta europea: Bamberg ko

Gentile guida l'Olimpia a una vittoria preziosa in chiave qualificazione; bene anche Melli (11+8) e Samuels (13). Langford segna i canestri decisivi.
07.11.2013 21:16 di Lorenzo Belli  articolo letto 1092 volte
EA7 Milano, sconfigge  il mal di trasferta europea: Bamberg ko

L'EA7 sfata il mito delle trasferte europee e, dopo le sonore sconfitte di Istanbul e Madrid, regola il Bamberg mettendosi alle spalle delle due “big” del girone e in pole position nella corsa al secondo turno. Era importante vincere, lo si è fatto in maniera autoritaria. Gestendo il match senza mai perdere la testa nonostante il Brose, in qualche maniera, restasse sempre a galla seppur tra mille difficoltà. C'è voluto un sontuoso Gentile (18 punti, 6 assist e 25 di valutazione), la potenza fisica di Samuels e l'intelligenza di un Melli in versione più esterna (¾ da oltre i 6,75) in attacco ma sempre presente sotto le plance in difesa (8 rimbalzi); Langford, puntualmente messo sotto pressione dalla difesa tedesca, è salito in cattedra quando serviva insaccando i due canestri che hanno di fatto sancito la vittoria, inoltre si è reso utile a rimbalzo catturando ben 9 palloni. Con questa vittoria Milano può guardare con fiducia il proseguo dell'Eurolega dato che tra una settimana la sfida casalinga con lo Strasburgo potrebbe avvicinare ancor di più i ragazzi di Banchi alla seconda fase.

 

IL MATCH

Partenza al fulmicotone da parte della EA7 che con Langford e Gentile in poco più di un minuto obbliga i padroni di casa al time-out (6-0); la reazione del Brose è veemente: 12-0 di break e sorpasso servito nell'entusiasmo di una arena ribollente di passione. La partita procede a scatti, 5-0 di Milano e si arriva a contatto al giro di boa della frazione iniziale (11-12); qui le due squadre vanno avanti sui binari di un certo equilibrio dove brillano Markota per i tedeschi e il talento di Gentile per l'Olimpia. Al 10' il tabellone recita 20-18 per i ragazzi di Banchi.

L'EA7 prova ad esprimere un gioco più frizzante e con due triple di Melli prende il comando delle operazioni (32-25) ma il Bamberg è vivo: chiude meglio in difesa, specialmente “braccando” Langford con continui raddoppi, e con l'apporto del centro Neumann si rimette in scia (32-30). Gentile è in serata di grazia e, dopo aver fatto quattro punti in fila, l'assist no-look per il gioco da tre punti di Samuels regala il massimo vantaggio milanese (39-31); un geniale “trick” di Moss, che intercetta l'ultima rimessa del Brose e poi conclude a canestro a fil di sirena, regala a Milano il +10 con cui si entra negli spogliatoi; la seconda frazione termina 43-33 con Gentile a quota 14 punti.

L'Olimpia ha un avvio incerto in attacco ma efficacie in difesa e riesce a contenere gli sforzi dei tedeschi per rientrare a contatto (47-40); Jerrells ci prova con le sue incontenibili scorribande, Gentile e Samuels con la loro prepotenza fisica ma il Bamberg non cede mai: tripla di Gavel, tap-in di Ford e -4 (53-49). Le ultime schermaglie del terzo periodo non cambiano la sostanza, EA7 avanti ma Brose sempre vivo e molto pericoloso; 56-51 al 30'.

Il Bamberg aggredisce perfettamente il parziale conclusivo mandando in confusione l'attacco milanese, ma sbaglia per tre volte il canestro della parità prima di venir punito da una conclusione dai 6,75 di Haynes che ristabilisce le distanze (59-54); i tedeschi sparano senza successo al tiro pesante (chiuderanno con il 23%) e l'EA7 trova finalmente Langford che con quattro punti in fila regala un prezioso tesoro (63-54) alla squadra di Banchi quando si entra nei 3' finali. Milano non concede nulla, difesa arcigna e la terza tripla della serata di Melli sancisce il nuovo massimo vantaggio (68-56); il fallo sistematico ordinato da Fleming non porta alcun beneficio ai padroni di casa che subiscono un netto stop, alla sirena finale il tabellone sorride alla EA7 che si impone per 76-62.

 

IL TABELLINO

BROSE BAMBERG – EA7 MILANO 62-76

BAMBERG: Goldsberry 2, Sanders 2, Wright 13, Tadda, Schmidt ne, Neumann 4, Ford 9 (12 rimbalzi), Markota 10, Jacobsen 3, Gavel 8 (3 assist), Smith 9, Zirbes 2. Coach Fleming

EA7: Haynes 3, Gentile 18 (6 assist), Cerella ne, Melli 11, Toure ne, Chiotti 4, Langford 8 (9 rimbalzi), Samuels 13, Wallace 4, Moss 4, Jerrells 11. Coach Banchi