Dimissioni di massa nel CdA di Mens Sana Basket 1871 (aggiornamento 15:20)

 di Umberto De Santis Twitter:   articolo letto 10897 volte
Dimissioni di massa nel CdA di Mens Sana Basket 1871 (aggiornamento 15:20)

Secondo indiscrezioni che dovrebbero essere confermate da un comunicato stampa che sarà diffuso nel pomeriggio, al termine di una difficile e complessa riunione il Consiglio di Amministrazione della Mens Sana Basket 1871 si è dimesso nella serata di venerdì 5 febbraio. Soltanto il rappresentante del socio privato sarebbe rimasto al suo posto. La notizia è rimasta riservata per tutto il weekend per non turbare la preparazione della squadra all'incontro con Trapani. Le voci che la situazione finanziaria fosse tuttaltro che brillante e che la proprietà non apportasse il fondi e il supporto necessario all'attività agonistica sono ormai ricorrenti da tempo in città e sono state oggetto di discussione con comitati di tifosi.

Aggiornamento delle 15:20 con il comunicato ufficiale della Mens Sana Basket 1871:

Comunicato stampa CDA Mens Sana Basket 1871

"Il Presidente del CdA della S.S.D. a r.l. Mens Sana 1871, Lorenzo Marruganti, ed i consiglieri Francesco Panichi, Stefano Inturrisi e Duccio Carapelli, hanno comunicato ai soci le proprie dimissioni dalle cariche rispettivamente ricoperte.

La sofferta decisione trova motivo nell’impossibilità di proseguire il mandato, assolto per puro spirito di servizio ed attaccamento ai colori della Mens Sana, in assenza delle risorse economiche e finanziarie necessarie ad una corretta e proficua gestione della società. E’ noto infatti che, nonostante gli sforzi profusi dalla Polisportiva Mens Sana in Corpore Sano e dall’intero C.d.A., non è stato individuato alcun soggetto interessato a candidarsi come main sponsor della società né a rilevarne parte delle quote sociali.

La decisione dei dimissionari è resa ancora più amara dalla constatazione che, fino a quando le risorse a disposizione lo hanno permesso, sono stati allestiti uno staff efficiente ed una squadra di ottimo livello sportivo che oggi risiede stabilmente ai vertici della classifica del campionato di A2.

Purtroppo l’attuale situazione economica generale e lo scarso interesse per il basket a livello nazionale uniti ad un sostanziale disinteresse delle istituzioni e dell’imprenditoria locali hanno vanificato mesi e mesi di duro lavoro costringendo gli amministratori dimissionari a prendere atto dell’assenza delle condizioni per continuare ad assolvere il mandato ricevuto.

L’attuale Consiglio di Amministrazione proseguirà nella gestione ordinaria fino a quando l’assemblea dei soci non nominerà i loro sostituti; Marruganti mantiene la carica di Direttore Sportivo."