Derby, atto finale: Casale si gioca il destino, Biella può conquistare la salvezza matematica

21.04.2012 00:01 di Luca Rosia  articolo letto 752 volte
Jacob Pullen (Angelico Biella) e Mustafa Shakur (Novipiù Casale) torneranno a sfidarsi oggi pomeriggio al Lauretana Forum
Jacob Pullen (Angelico Biella) e Mustafa Shakur (Novipiù Casale) torneranno a sfidarsi oggi pomeriggio al Lauretana Forum

Al Lauretana Forum va in scena il derby tutto piemontese tra Angelico Biella e Novipiù Casale (diretta su LA7D a partire dalle ore 16.10). Prima volta tra le due compagini all'ombra del Mucrone, la seconda contando lo scrimmage a porte chiuse andato in scena lo scorso 7 settembre.

I monferrini sono chiamati a conquistare i due punti se vogliono mantenere accesa la fiammella della speranza salvezza. Biella invece può permettersi di affrontare il match con la testa quasi del tutto sgombra da brutti pensieri. I biellesi sono a un passo dal conquistare una nuova avventura in Serie A e dieci punti di vantaggio sui cugini rossoblu con cinque giornate a conclusione del campionato sono un margine più che rassicurante. Solo cinque sconfitte su cinque gare e altrettante vittorie di Casale potrebbero aprire a Biella il baratro della Legadue, a meno che anche Teramo rimanga completamente a secco o che anche Cremona chiuda il campionato a quota 22 punti.

Con molta probabilità nel derby di questo pomeriggio avrà la meglio la squadra che nei quaranta o più minuti metterà in mostra una migliore tenuta atletica. I padroni di casa nella ripresa contro Varese non solo hanno patito troppo la gabbia di Recalcati su Coleman ma hanno registrato evidenti segni di cedimento atletico proprio nei minuti decisivi. La stanchezza invece non ha fermato Casale che nel faccia a faccia con Siena è riuscita a rosicchiare ben 14 punti in undici minuti, avvicinandosi all'ultima sirena con soli 4 lunghezze di svantaggio, 71-75. Vero che Biella arriva da un turno di riposo, ma la sensazione analizzando il momento dei due roster è che Casale si presenti all'appuntamento con molte più energie da spendere. Oltretutto la Novipiù ha dalla sua una panchina abbondante che gli consente di mantenere alti i ritmi lungo tutto l'arco della partita. A questo va aggiunta una migliore media realizzativa dalla lunga distanza, aspetto certamente non secondario, basti considerare che all'andata la differenza a referto aveva sfiorato i dieci punti percentuali (36% Casale, 27% Biella). Dalla sua Coach Valentini potrà contare su Matt Janning, un vero specialista dall'arco, ma anche sui contributi di Hukic e Minard (con Malaventura l'unico ex dell'incontro). Non può dire altrettanto Coach Cancellieri: il tiro dai 6,75 è il vero tallone d'Achille dei suoi, penultimi in classifica con una percentuale realizzativa del 31,5%.

Decisamente più concreta Biella dal pitturato, forte anche della presenza a rimbalzo di giocatori chiave quali Miralles e Dragicevic. Il vero vantaggio per l'Angelico però potrebbe non arrivare dal campo bensì dagli spalti. Ottenuto l'Oscar per il miglior tifo al PalaFerraris, la tifoseria biellese è pronta a bissare tra le mura di casa e trascinare alla vittoria i propri beniamini. Dai sostenitori di Casale invece ci si attendono segnali di riapertura dopo l'incomprensibile sciopero di domenica sera contro la Montepaschi. Ma anche la più sorprendente delle risposte faticherà a competere con la passione della Curva Barlera. Persa l'occasione all'andata, e aspettando il verdetto del campo, per i tifosi della Junior è attesa comunque un'altra sconfitta.

Arbitri: Cerebuch, Filippini e Ramilli.
Il roster di Biella:  4 Goran Jurak; 5 Nicola Minessi; 6 Aubrey Coleman; 7 Matteo Soragna (C); 8 Jacob Pullen; 9 Marco Laganà; 10 Albert Miralles; 11 Eric Lombardi; 16 William Magarity; 18 Massimo Chessa; 20 Tadija Dragicevic; 22 Niccolò De Vico. Head Coach: Massimo Cancellieri.
Il roster di Casale: 5 Matteo Malaventura, 6 Stefano Gentile, 7 Jasmin Hukic, 9 Oluoma Nnamaka, 10 Simone Pierich (C), 11 Niccolò Martinoni, 13 David Chiotti, 14 Garrett Temple, 17 Oliver Stevic, 22 Mustafa Shakur, 23 Matt Janning, 24 Ricky Minard. Head Coach: Andrea Valentini.