Buona la prima per la Benetton nelle Last 16 di Eurocup

17.01.2012 23:05 di Michele Sganzerla  articolo letto 521 volte
Fonte: Ufficio Stampa Benetton Treviso
Buona la prima per la Benetton nelle Last 16 di Eurocup

La Benetton Treviso ha la meglio sull’Alba Berlino per 72-64 nella prima gara delle Last 16 tra le mura amiche del Palaverde. Djordjevic aveva chiesto una partita di fisico alla Benetton ma alla fine ne esce una gran prova di squadra che a tratti offre un gioco spettacolare. MVP della partita Viggiano con 12 punti, 3 rimbalzi, 4 assist, 3 palle rubate e 16 di valutazione finale; buono anche l’esordio di Goree che chiude con 8 punti, 6 rimbalzi, , 2 palle recuperate e 10 di valutazione complessiva.
La Benetton parte male e va sotto nei primi minuti, 4-0 con uno scatenato Francis. Dopo 2’ la Benetton rompe gli indugi con un semigancio di Cuccarolo. I biancoverdi fanno girare rapidamente la palla; Schaffartzyk e Wood mettono due bombe di fila inanellando il 6-0 per il 4-12 dei berlinesi. La Benetton non ci mette molto a recuperare e grazie a due ottimi recuperi a centrocampo trova facilmente il canestro con Viggiano (canestro+fallo) e De Nicolao (per l’11-12), abile anche nel penetra e scarica: da lui nasce la bomba di Thomas per il primo ribaltamento del match: 14-12 al 6’ (10-0 di break). Il coach ospite, Herbert, è così costretto a chiamare timeout, la musica però non cambia, Viggiano spara dall’angolo (18-12). La Benetton non si ferma più, con Ortner che di potenza sigla il 20-12 che vuol dire 16-0 di parziale. L’Alba negli ultimi 30” si rimette in moto guidata dall’ex Wood che chiude i primi 10’ con una penetrazione, 22-17.
Ritorna in campo Bulleri, e il suo apporto di esperienza si fa sentire: due ingressi in area del capitano e di Sani Becirovic non concedono all’Alba il recupero, nonostante un Wood ispiratissimo, specialmente dalla distanza (Berlino torna sul -3, 26-23). In un attimo però è 29-23 al 13’. I biancoverdi giocano con pazienza e trovano canestri sul filo dei 24”; Ortner appoggia al tabellone per il 31-23. Djordjevic non ammette cali, parla 1’ con i suoi e al ritorno sul parquet la Benetton accelera nuovamente: Cuccarolo scarica per Viggiano che con un tripla sigilla la doppia cifra di vantaggio (36-26 al 17’). In questa fase del match dominano i trevigiani: Thomas infila la retina ancora da fuori per il 39-26 del 18’. Risponde Berlino, con un 5-0. Il primo tempo si chiude sul 44-31 per i biancoverdi. 9 punti a testa per Ortner, Thomas e Viggiano (3 assist). 5 rimbalzi per Moldoveanu.
La ripresa inizia con un Ortner utilissimo in post-alto. Treviso avanza e resta sul +13 nei primi minuti anche col contributo di Moldoveanu che scalda la mano.  Si accende Torin Francis per il -11 dei tedeschi: 49-38 al 24’. L’aggressività trevigiana finisce col provocare il bonus di falli: l’Alba dalla lunetta rosicchia qualcosina (51-41) e complice qualche errore casalingo torna sul -6, 51-45 (27’). Becirovic non ci sta e blocca i tedeschi con la sua rapidità (55-46), la formazione di Herbert però prende coraggio: colpisce da 3 con Schaffartzyk e torna sul -5 a 1’ dalla fine del terzo quarto (57-52). Berlino arriva anche sul -3 57-54. Nel finale dalla lunetta con l’1/2 di Becirovic Treviso agguanta il +4 di fine terzo quarto, 58-54.       
Gli ultimi 10’ vedono l’Alba iniziare forte: Allen pesca il -2 (58-56), Bulleri in arresto e tiro respinge l’assalto di Wood e compagni. Per quasi 4’ due soli canestri delle due contendenti, poi Jeff Viggiano, dall’angolo, infila il 63-56 che fa giocare più tranquilli i biancoverdi. A 5’ dalla sirena De Nicolao dopo aver subito un fallo antisportivo da Wood, non sfrutta al meglio le conclusioni ai liberi. Treviso resta comunque sul +9 con Ortner, 65-56. 5-0 in tutta risposta dei tedeschi con il match totalmente riaperto a 2’45” dalla fine (65-61). La Benetton si dimostra ancora più fallosa rispetto ai propri avversari e raggiunge il bonus in anticipo. Quando anche i biancoverdi hanno la possibilità di andare in lunetta, con Bulleri, rialzano la testa: 69-61 (38’). Non è finita, dopo il timeout chiesto da Herbert, Schaffartzik mette la bomba del -5, 69-64. I liberi di Becirovic, 2/2, mettono in banca il match sul 71-64. La partita finisce 72-64.
Nell’altra partita del girone L il Lokomotiv Kuban ha battuto il Lietuvos Rytas 81-67 dopo un tempo supplementare. Per il Lokomotiv il migliore è Messey con 17 punti, per i lituani il migliore è Brabauskas con 17 punti. 

BENETTON BASKET (22, 22, 14, 14)
ALBA BERLINO (17, 14, 23, 10)

Benetton Basket: Ortner 13, Becirovic 11, Goree 8, Bulleri 6, De Nicola 2, Thomas 14, Ivanov 0, Cuccarolo 2, Moldoveanu 4, Wojciechowski 0, Viggiano 12.

Alba Berlino: Staiger 0, Schultze 0, Schaffartzik 9, Allen 9, Francis 2, Simonovic 3, Wood 18, Weaver 13, Idbihi 0, Taylor 10.

Classifica girone L:

Lokomotiv Kuban 1-0
Benetton Basket 1-0
Alba Berlino 0-1
Lietuvos Rytas 0-1