Bilbao: il tiro vincente di Lopez per la storia. Siena ko

22.02.2012 22:06 di Umberto De Santis  articolo letto 607 volte
Bilbao: il tiro vincente di Lopez per la storia. Siena ko

Dopo otto vittorie consecutive, la Montepaschi perde di un punto a Bilbao, in una gara nervosa in cui la squadra ha principalmente accusato la stanchezza delle Final Eight con tre partite in quattro giorni e i disagi dei lunghi viaggi, ottenendo dai suoi atleti una pessima prestazione collettiva sia al tiro (20/53) che sul piano della tenuta fisica, e per un niente una comunque ottima difesa non ha fatto il miracolo, al punto che hanno pesato decisamente i due punti fatti dai padroni di casa su due antisportivi fischiati a Siena. Il Gescrap, che veniva da dieci giorni senza gare, la mette immediatamente sul piano fisico limitato però dalla scarsa vena di Jackson, Hervelle e Grimau, ma capitalizza al meglio, in una serata pessima al tiro i 17 rimbalzi in attacco concessi dai toscani. Si cerca la vittoria che può valere uno storico accesso ai quarti di finale, una cosa immensa per una squadra al debutto in Euroleague.

La bomba di Moss inaugura le segnature in avvio, Thornton fa 5-0, però non è una passeggiata. Una Gescrap nervosa accorcia con Mumbru, ma al 5’ il risultato non è ancora cambiato, anche Siena appare contratta. Poi ci pensa Stonerook, sempre da tre, al secondo tentativo. Antisportivo a Moss, per fortuna dalla lunetta arriva un solo punto per i baschi.  Andersen, anche triplicato, è in difficoltà al tiro (0/5 nel primo tempo), a 2’30 è ancora 3-8, fino alla schiacciata di D’Or Fischer. Un quarto surreale, che finisce 7-8. 15-12 il conto dei rimbalzi! Si riprende, ma anche Rakocevic ha le polveri bagnate all’inizio. McCalebb fa un fallo di frustrazione perché gli è proibito l’ingresso in area, entra Zisis. Vantaggio Bilbao con Banic, Ress trova due liberi preziosi. Tocca anche a Lavrinovic, ma in campo le squadre fanno troppa confusione. Un libero di Banic dopo 12:30 per il pareggio. Ress allunga con la tripla 12-15 al 15’, ma sistematicamente le due formazioni negano la transizione all’avversario. Vasileiadis da il vantaggio al 17’ al Gescrap con la sua tripla 19-18, ma dopo il timeout di Pianigiani Rakocevic trova il canestro. Stonerook si prende lo sfondamento di Jackson dopo i due liberi di Vasileiadis, e ancora una difesa mostruosa permette a Rakocevic di andare in contropiede sul filo della sirena e Siena chiude a metà tempo  in vantaggio 21-22 con un punteggio da categoria Esordienti: 8/32 per i baschi, 8/29 per i toscani al tiro.

Con Aradori in campo arrivano i primi due di McCalebb 21-24. Al 24’ Stonerook infila una tripla, ma Banic accorcia col due+uno, al 25’ è 28- 30. Sorpasso Lopez, di tripla. Aradori senza paura contro Fischer per il +1 Siena. La replica di Moss a Mumbru da tre riporta avanti la Mens Sana 33-35. Rakocevic mette due liberi con due secondi sul cronometro, che sono sufficienti a Lopez per pareggiare 39-39. Partita spigolosa con gli arbitri che non fischiano sui contatti in area, né i blocchi illegali in attacco. Forza Rakocevic in apertura periodo, ma è vincente 39-41. Blums pareggia al 33’ con una tripla, incredibile ma da due non si segna. Moss dalla lunetta non sbaglia, poi in difesa ferma Lopez. Finalmente si sblocca Lavrinovic 43-47. Banic è concreto in area, Mumbru pareggia 47-47 al 35’. Il quarto fallo di Fischer manda in lunetta Rakocevic con tre liberi, ma dentro ne va uno solo. Il vantaggio Bilbao con Banic, poi la confusione dei bianco verdi regala palla ai baschi. McCalebb ritorna in campo e segna. Antisportivo a Andersen 50-50 di Mumbru, 51-50 di Fischer. Penetrazione di McCalebb vincente e tiro libero sul primo fallo fischiato a favore del play americano 51-53 e mancano appena due minuti alla fine dell’incontro. A un minuto dalla fine quinto fallo a Moss, Jackson infortunato non tira i liberi e Katsikaris ci manda Vasiliadis che ne mette solo uno. Andersen sbaglia in attacco, e Bilbao trova un altro fallo con liberi per Fischer 54-53. Fallo su McCalebb con 20 secondi  sul cronometro, 54 pari, comincia la roulette dei liberi ad oltranza. L’errore di Rakocevic vale il 58-57. Sulla rimessa del Gescrap Zisis ruba palla con 11 secondi da giocare. L’assist di Andersen per Thornton vale il vantaggio senese 58-59. E sei secondi da giocare sono sufficienti a Lopez per firmare la vittoria di Bilbao: la palla entra nella retina mentre si accende il tabellone, 60-59.

La qualificazione di Siena è rimandata all'ultima giornata, in casa con il Real Madrid, dove basterà anche perdere con uno scarto accettabile per accedere ai quarti di finale, mentre il Gescrap, atteso dalla trasferta di Malaga in cui l'Unicaja già eliminata nulla ha più da chiedere alla competizione, vede la promozione nelle sue mani.        

GESCRAP BILBAO – MEN SANA SIENA 60 – 59
(7-8, 21-22, 39-39)

GESCRAP BILBAO: Fisher J, Jackson, Mavroeidis 1, Banic 16, Mumbru 10, Hervelle, Fischer d’Or 7, Lopez 15, Samb, Vasiliadis 6, Grimau 2, Blums 3. All: Katsikaris
MENS SANA SIENA: McCalebb 12, Zisis, Andersen, Rakocevic 14, Carraretto 3, Thornton 4, Lavrinovic 2, Ress 5, Lechthaler, Stonerook 6, Aradori 3, Moss 10. All: Pianigiani