Avellino “dieci” e lode: la semifinale è ad un passo

Gli irpini trascinati da Nunnally: 32 punti ed high stagionale. Pistoia cede alla distanza come in gara-1. Mercoledì a Pistoia primo match point per Ragland e compagni.
09.05.2016 22:59 di Michele Roca  articolo letto 905 volte
Avellino “dieci” e lode: la semifinale è ad un passo

Tre match point per Avellino. La Sidigas va sul 2-0 e mercoledì sera proverà ad approdare per la seconda volta nella sua storia in semifinale playoff. Meno netto il divario rispetto a gara-1, ma solo nel punteggio. Un brivido lungo due minuti, quelli iniziali in cui Pistoia ha provato a sorprendere i padroni di casa (0-9 al 3’) forse ancora emozionati per aver ricevuto dalle mani del numero uno di legabasket, Egidio Bianchi, i premi di mvp per Nunnally e di miglior dirigente per Alberani. La decima vittoria consecutiva casalinga (la Sidigas è ancora imbattuta al Pala Del Mauro nel 2016) ha consacrato James Nunnally: per l’ala americana high stagionale con 32 punti. Decisivo come in gara 1, l’apporto di Ragland (15 punti e 9 assist). Il primo tempo di qualità di Acker e la doppia-doppia per punti e rimbalzi di Buva hanno fatto il resto. Pistoia ha mandato cinque uomini in doppia cifra, ma ha ripulito le proprie percentuali al tiro solo nell’ultimo quarto. Al ritrovato Blackshear hanno fatto da contraltare i due punti in 15 minuti di Knowles.
LA GARA – Pronti, via e Pistoia va in fuga: 0-9 al 3’. A Sacripanti basta un time-out per mettere d’accordo tutti. La sua longa manus in campo è Nunnally che con Acker prima agguanta e poi supera la Giorgio Tesi già al 6’ (14-13). L’Mvp del campionato è una furia: 18 punti in meno di 12 minuti. Ne deriva un parziale di 23-10 in 10 giri di lancette (32-19 al 13’). Avellino si concede qualche battuta a vuoto in attacco. Filloy è lesto ad approfittarne con due triple seriali (38-29 al 17’). Otto punti di Ragland spediscono la Sidigas di nuovo in doppia cifra di vantaggio all’intervallo lungo (47-33 al 20’). Moore non vuole sfigurare, si mette in proprio e serve un assist per la schiacciata di Kirk.  Leunen è chirurgico da oltre l’arco, Ragland è uomo ovunque: il trentello di Nunnally è già il preludio ai titoli di coda (63-48 al 28’). La Sidigas non la chiude. Czyz trova gloria (12 dei suoi 14 punti arrivano negli ultimi dodici minuti), mentre Sacripanti pesca a piene mani dalla panchina. Il rientro dello starting five chiude i giochi. Il sigillo porta il nome di Nunnally. Non c’è tempo di rifiatare: mercoledì sarà gara-3 a Pistoia.

SIDIGAS AVELLINO – GIORGIO TESI PISTOIA: 83-70 (23-17; 24-16; 19-18; 17-19)
Sidigas Avellino: Norcino n.e., Ragland 15, Green, Veikalas 2, Acker 10, Leunen 6, Cervi 3, Severini, Nunnally 32, Pini 3, Buva 12, Parlato n.e.. Coach: Sacripanti
Giorgio Tesi Group Pistoia: Di Pizzo n.e., Knowles 2, Amato, Mastellari, Antonutti 7, Lombardi 2, Filloy 10, Severini n.e., Czyz 14, Blackshear 11, Moore 11, Kirk 13. Coach: Esposito
Arbitri: Lamonica, Biggi, Attard