A2 - La Segafredo Virtus Bologna conquista la serie A

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1536 volte
A2 - La Segafredo Virtus Bologna conquista la serie A

E' la notte della Virtus Bologna, è la notte del riscatto dalla retrocessione, la vittoria per Alessandro Ramagli che ha preso in mano un gruppo senza troppe pretese a inizio stagione, ha plasmato un gruppo super, ha resistito agli spifferi di esonero quando il livello delle pretese si è alzato, ha sfruttato al meglio l'aggiunta di uno Stefano Gentile che poteva essere devastante per gli equilibri del gruppo. Perché adesso a Bologna festeggiano anche i soliti criticoni. Sul campo gara 3 non poteva essere che nervosa per l'Alma Trieste, spalle al muro dopo lo 0-2 del PalaDozza. E si è visto in campo, con la Segafredo a mantenere sangue freddo riuscendo a non mettere in ritmo i padroni di casa per tutto il primo tempo, finito 37-38 nonostante le quattro triple di Baldasso.

Stessa falsariga nel terzo periodo, in cui Trieste riesce a mantenere il passo dei bolognesi soltanto riempiendosi di falli. Sale in cattedra Javonte Green più che un Parks spaesato, Lawson è solido mentre si attende l'esplosione di Umeh, che non arriva. Cosi Pecile e Cittadini tengono botta ma al 30' è 54-58. I 7.000 del PalaRubini spingono gli alabardati dopo che lo 0-7 inizio quarto porta la Segafredo a +9. Javonte Green ne segna 11 in fila per l'Alma, sbaglia un paio di canestri che l'avrebbero fatto Superman, aggancia Bologna a quota 63 ma gli uomini di Ramagli non perdono mai la bussola. Da Ros schiaccia nel canestro felsineo l'ultima risalita dei padroni di casa, poi Spissu si fa trovare pronto dal passaggio di Rosselli per la tripla del +4 che svolta l'incontro. Mancano 83 secondi, Cavaliero prova ad essere l'uomo del match ma la pressione difensiva della Virtus non lascia scampo. Kenny Lawson schiaccia il suo rimbalzo d'attacco, Bologna torna in serie A dalla porta principale, 66-72.


Alma Trieste - Virtus Segafredo Bologna 66-72 (19-18, 18-20, 17-20, 12-14)
Alma Trieste: Javonte damar Green 19 (8/13, 0/1), Lorenzo Baldasso 16 (1/4, 4/5), Matteo Da ros 7 (2/11, 1/2), Jordan Parks 7 (2/8, 1/2), Daniele Cavaliero 6 (3/7, 0/2), Andrea Pecile 4 (2/3, 0/1), Alessandro Cittadini 3 (1/2, 0/0), Andrea Coronica 2 (1/1, 0/0), Roberto Prandin 2 (1/1, 0/0), Alessandro Simioni 0 (0/0, 0/0), Massimiliano Ferraro 0 (0/0, 0/0), Stefano Bossi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 11 - Rimbalzi: 38 10 + 28 (Javonte damar Green, Jordan Parks 9) - Assist: 14 (Daniele Cavaliero 5)
Virtus Segafredo Bologna: Kenny Lawson 22 (5/8, 2/6), Michael Umeh 15 (6/11, 1/4), Marco Spissu 12 (2/4, 2/5), Guido Rosselli 8 (4/6, 0/1), Klaudio Ndoja 5 (0/2, 1/2), Stefano Gentile 5 (1/2, 0/2), Davide Bruttini 4 (2/4, 0/0), Gabriele Spizzichini 1 (0/0, 0/0), Lorenzo Penna 0 (0/0, 0/0), Tommaso Oxilia 0 (0/0, 0/0), Andrea Michelori 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 20 - Rimbalzi: 30 5 + 25 (Guido Rosselli, Klaudio Ndoja 7) - Assist: 15 (Guido Rosselli, Gabriele Spizzichini 5)