A Verona inizia la Fiera dei cucù. Via Garelli arriva Martelossi

18.10.2011 11:19 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1645 volte
A Verona inizia la Fiera dei cucù. Via Garelli arriva Martelossi

Semplicemente pazzesco, a Verona Fadini esonera Gigi Garelli perché ha perduto tre gare, probabilmente nella città di Giulietta e Romeo  non si è tornati a ragionare come ai tempi di Eduardo Fiorillo che, invece, esonerò Fadini! La musica cambia ma i suonatori son sempre gli stessi. Con una squadra rifatta per sette-otto decimi, esonerare un allenatore dopo tre giornate è un assurdo. Gli han messo a disposizione una squadra che certamente sulla carta non è da ultima posizione in classifica, ma che ha bisogno di tanto lavoro, eccome!  Se in Estate si è pensato di prendere dei giocatori solo per il nome senza guardare troppo alle loro caratteristiche tecniche - ci sembra chiaro - poi, se si sceglie un allenatore come Garelli (devoto da sempre alla difesa) bisognava dargli il tempo di poter lavorare. Nessuno ha la bacchetta magica, ma se ci sono in campo degli atleti che pensano di essere dei "fenomeni" senza dimostrarlo in campo, diventa doppiamente dura e poi stiamo parlando che Verona ha lasciato le penne a Bologna e Reggio Emilia fuori casa (poi vedremo, in futuro, quante formazioni andranno là a vincere), si vuol discutere della sconfitta casalinga con Jesi? Certamente si può fare, ma ricordiamoci anche che se una squadra vuole arrivare ai play-off fa un tipo di preparazione e i risultati si vedono a Natale...Da ieri si sono scatenati anche i supporter della Scaligera sui vari Forum in rete e noi ne abbiamo scelta una che rappresenta, in sintesi, il pensiero generale dei tifosi: "Beh questo non ci aiuterebbe di certo a risolvere i problemi difensivi...Comunque gran brutta figura da parte della società più che di Garelli secondo me. Tutto questo denota un egoismo e un pressapochismo inaccettabili da parte di Don Fadini. Certo che il coach è sempre quello che paga in questi momenti però, come diceva Pera qualche post fa, adesso i giocatori devono guardarsi in faccia e cominciare a rendere come sanno perché non è sicuramente colpa di Garelli se Porta e Vuk giocano ben al di sotto del loro livello e se Renzi crede di essere diventato Hakeem Olajuwon e si permette di insultare tutto e tutti dall'alto della sua macchinosità... Che si tappino tutti la bocca ed inizino a prendere esempio dal capitano". Intanto è arrivato il friulano Alberto Martelossi a sostituire l'uomo di Anzola. A lui il non semplice compito di far ripartire il treno...e la sua nuova corsa parte in discesa, perché il prossimo turno vede arrivare a Verona una Aget Imola incerottata e ricca di assenze importanti. Ancora da decidere il futuro dello staff tecnico, voluto da Garelli: l'assistente Stradolini ed il preparatore atletico Braida. Udinese come Fadini, 45 anni, Alberto Martelossi nella sua carriera è stato lo "storico" allenatore della Pallacanestro Pavia (dal 1999 al 2004) e altrettanto "storico" nemico dei tifosi della defunta Pallacanestro Vigevano che ad un certo punto gli aveva anche chiesto di allenare in Lomellina, ma lui rifiutò proprio per paura dell'ambiente che avrebbe trovato nel caso in cui qualcosa fosse andato storto - e fu proprio Gigi Garelli a prenderne il posto (per un grande ritorno in quel di Vigevano) - altre esperienze a Roseto, Imola, Barcellona e infine Ferrara, nella passata stagione.