Successo per la presentazione di American Dream con Mamoli, Zanini e una comparsa di Buffa

20.10.2014 10:03 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1134 volte
Fonte: Simone Mazzola
Successo per la presentazione di American Dream con Mamoli, Zanini e una comparsa di Buffa

In una Libreria Dello Sport ricolma di passione a spicchi è andata in scena la presentazione di American Dream.
Al banco dei protagonisti Roberto Baldini della casa editrice Rupe Mutevole a far da moderatore, con Simone Mazzola, Chiara Zanini e Alessandro Mamoli ad andare a ruota libera sull'esperienza delle Finals NBA, il libro e il basket a Stelle e Strisce.
Davanti a una trentina di persone si è parlato di quanta passione un tifoso di basket possa avere e quanto questa non venga ottenebrata dal tifo per la singola squadra, ma solamente da una pura e semplice dedizione per il gioco che fa sempre simpatizzare per chi merita il premio di vincitore. La prima esperienza di Simone è tutta raccontata nelle 152 pagine di American Dream, mentre quella di Chiara è stata tanto emozionale e piena di ricordi come quando alla vista di Jalen Rose la giornalista lo ha ringraziato per avergli trasmesso la passione a spicchi e soprattutto gli abbia fatto perdere il pullmann dei media dopo 45 minuti ininterrotti di intervista. Anche per Alessandro Mamoli la prima non si scorda mai e il suo racconto di come abbia dovuto inventarsi uno stratagemma durante il viaggio di nozze per essere presente ai 48 punti di Allen Iverson di gara 1 del 2001 ha avuto un misto tra misticismo e ilarità.
Sono intervenuti con le loro "prime volte" anche Dario Vismara di Rivista ufficiale NBA che ha raccontato il suo primo approccio con il protagonista della sua tesi, ovvero Lebron James, mentre il giornalista di Fox Sports Roberto Gotta ha raccontato la prima delle sue tante Final Four NCAA, dove era uno dei pochi bianchi in uno stormo di neri.
Verso la fine c'è stato anche tempo per un cameo di Federico Buffa che ha regalato la sua presenza pur senza rubare la scena dei racconti. Le sue congratulazioni all'autore e le sue due parole sono state la ciliegina su una torta fatta di basket e una passione che solo lo Spalding arancione può dare.