NBA - Jason Kidd "Quella volta che Payton mi fece piangere"

03.09.2018 22:32 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2652 volte
NBA - Jason Kidd "Quella volta che Payton mi fece piangere"

Quando sarà intronato nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame questa settimana,  Jason Kidd salirà sul palco insieme al suo mentore Gary Payton . Kidd e Payton sono entrambi cresciuti nell'area di Oakland e Payton ha tento Kidd sotto la sua ala. Payton tiene Kidd in così grande considerazione da affermare a ESPN che Kidd "è stato il primo LeBron ad uscire dall'high school".

"La gente non lo sa, J è stato il primo LeBron ad uscire dall'high school", ha detto Payton a Ohm Youngmisuk di ESPN . "Era bravo. Davvero, davvero bravo. Nella Bay Area, questo è quello che dicono tutti di J-Kidd. Joe Montana stava facendo cose grandi negli anni '80, vincendo Super Bowls. Sono andato al college nell'86 e poi J è entrato e all'improvviso, loro [Montana e Kidd] erano i personaggi più grandi nella Bay Area in quel momento. "

Non solo mentore, il buon Payton ha anche mostrato a Kidd un duro amore all'inizio. Nella stessa intervista con ESPN, Kidd ammette che la soffocante difesa di Payton e il trash talking lo hanno fatto piangere una volta al liceo. Kidd era così demoralizzato che in realtà pensò di smettere di giocare a basket.

"Oh, ci sono state lacrime e ho pianto", ha detto Kidd a ESPN. "I miei genitori mi hanno chiesto: 'Cosa c'è che non va?' Penso che dovrei scegliere uno sport diverso perché non sono molto bravo in questo'. Gary non mi ha lasciato segnare. [E] mi diceva che non avrei segnato, che ero debole e che non ero abbastanza bravo. E per un ragazzino delle superiori che è stato costruito per essere questo grande giocatore delle scuole superiori, è stato molto umiliante e difficile da digerire. Quindi, sono stato al limite dall'uscire di scena o continuare a provare per cercare di capire un modo per segnare."

La dura tutela amorosa di Payton ha contribuito ad alimentare il primo successo di Kidd come giocatore. Kidd ha vinto due campionati statali all'high school ed è stato Senior of the Year di Parade e USA Today High School. Ha giocato il suo basket all'Università della California ed è stato la seconda scelta assoluta nel draft NBA del 1994.

In 1.391 gare in carriera, Kidd ha tenuto una media di 12.6 punti, 6.3 rimbalzi e 8.7 assist per partita. E' stato un All-Star per 10 volte, il Rookie of the Year 1994-95, ha fatto parte della All-Defensive Team nove volte e ha fatto parte della squadra dei Dallas Mavericks che ha vinto il campionato del 2011 sui Miami Heat. Kidd ha registrato il secondo maggior numero di assist All-time nella storia della NBA, distribuendone 12.091. Occupa attualmente il terzo posto nella classifica delle triple doppie di tutti i tempi, a quota 107.