NBA - Brad Stevens difende al cuore dei Sixers ridimensionando Ben Simmons

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 878 volte
NBA - Brad Stevens difende al cuore dei Sixers ridimensionando Ben Simmons

Brad Stevens ha sparigliato le carte anche in gara 2 contro i Sixers. E' evidente solo a leggere il tabellino di Ben Simmons fatto di 1 punto solo con 0/4 al tiro! Il coach dei Celtics ha disegnato una ragnatela intorno al playmaker di Philadelphia alternando alla sua marcatura ben 7 giocatori tranne il suo play Rozier, che l'ha contrastato solo due volte. E' evidente che sia stata una marcatura molto fisica: Marcus Morris l'ha contrastato 19 volte e Al Horford 27. Ancora una volta preferendo non raddoppiare Joel Embiid...

"È difficile da fare. Ben Simmons è un giocatore incredibile. È davvero difficile difendere su di lui con un giocatore più piccolo perché è così grande e intelligente ", ha spiegato Stevens. "Siamo fortunati ad avere un gran numero di giocatori in grado di marcarlo. Chiaramente non ha giocato bene stasera, ma i buoni giocatori sanno sempre reagire. "

Brett Brown. "Penso che le loro qualità fisiche e la capacità di cambiare consentano loro di rispondere a molti e diversi duelli. Riguardo a Ben, dobbiamo congratularci con loro. Hanno fatto un buon lavoro su di lui. C'è una dimensione fisica applicata a tutti i nostri giocatori e, come abbiamo visto, Ben era nei guai. Rispetto davvero la difesa di Boston. "

JJ Redick. "Ben è molto maturo e molto ben bilanciato. So che risponderà sabato sul campo. Non ho dubbi Lo incoraggerò come faccio sempre, ma non c'è niente da dirgli. Si gioca tutte le sere e stasera, capita, non è stata la sua gara migliore. Ma sarà meglio la prossima volta. "

Ben Simmons. "Il gioco fisico dei Celtics non ha alcun effetto. Non è niente in confronto a quello degli Heat. Fisicamente, di fronte a Miami, era un altro livello. Penso che stasera mi sono battuto e ho fatto la mia parte. Non ero in ritmo, non ho giocato come al solito. Succede di fare cattive partite ... Ovviamente, questo non è il momento ideale, ma torniamo a casa con due incontri da vincere, e abbiamo la squadra per farlo. "