Lo studio: i tempi supplementari in A2 Old Wild West. I migliori? I ragazzi di Roseto

07.03.2019 11:40 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: Andrea Bonomo - LNP
Lo studio: i tempi supplementari in A2 Old Wild West. I migliori? I ragazzi di Roseto

Con sette giornate ancora da giocare in Serie A2 Old Wild West, LNP vi propone uno studio sui tempi supplementari disputati nei primi 23 turni di campionato, squadra per squadra ().

La Cimorosi Roseto è la squadra che in assoluto ne ha giocati e vinti di più. Ben otto quelli che hanno visto protagonista la squadra abruzzese in sei sfide, con un bilancio di quattro vittorie e due sconfitte. Va rimarcato che questo 66% è frutto della qualità di un roster dall’età media molto bassa, se l’overtime è percepito come terreno di caccia per giocatori più esperti.

Il record per singola gara è proprio di una sfida che ha riguardato gli Sharks, quella del 23 dicembre e Verona contro la Tezenis, quando per determinare la vincente furono necessari ben tre tempi supplementari (finì 105-97 per la Scaligera).

Nel girone Ovest, Bergamo e la Zeus Energy Group Rieti sono le squadre con più gare terminate oltre i 40 minuti, entrambe a quota 4. Il record di estensioni nella stessa gara è quello di M Rinnovabili Agrigento-Benfapp Capo d’Orlando del 6 ottobre, prima di campionato, con 2 supplementari (e vittoria 105-99 per gli agrigentini). 

Sono invece tre le squadre che non ne hanno ancora disputato uno. Ad Est, Baltur Cento e De' Longhi Treviso, ad Ovest l’Axpo Legnano. Mentre la Pompea Mantova è la squadra con la peggior striscia: 4 gare all'overtime (con i due disputati contro Le Naturelle Imola) ed un bilancio di 1 vittoria e 3 sconfitte.

Non hanno ancora vinto una gara terminata al supplementare Bondi Ferrara, OraSì Ravenna, Edilnol Biella e Bertram Tortona (0/2); con loro anche Hertz Cagliari, Assigeco Piacenza e 2B Control Trapani (0/1).