LeBron James attraversa presente e futuro della sua carriera

24.02.2016 11:20 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1295 volte
LeBron James attraversa presente e futuro della sua carriera

C'è una intervista di Massimo Lopez Pegna a LeBron James, di cui è interessante riportare alcuni passaggi. Il campione dei Cleveland Cavaliers parla di se, del futuro, dell'esonero di Blatt.

Si avvicina la pensione? Credo di avere nelle gambe un po' di anni a grande livello con tanti traguardi da conquistare. La decisione di ritirarsi è un po' come fare la proposta di matrimonio alla tua fidanzata: non sai esattamente quale sia il momento giusto. A un certo punto ritieni semplicemente che quel momento sia arrivato.

Al ritiro ci hai pensato, allora. Sarei un bugiardo se rispondessi di no. Se ne va Kobe, Timmy (Duncan) e Garnett ci stanno pensando. Insomma, è parte di una generazione che ci ha preparato la strada, che abbiamo ammirato. Io, Wade, Bosh e gli altri del draft 2003 siamo l'onda successiva e dunque i prossimi a lasciare

A chi il futuro. Durant, Derrick Rose, James Harden. E' quella che viene dopo di noi, ma sono nostri avversari. E adesso ci sono i giovanissimi come Porzingis e Towns. La Nba è fantastica proprio perché ha questa capacità di produrre continuamente grandi giocatori.

Un pensiero sull'affare Blatt. Non posso preoccuparmi di quanto mi succede attorno. Alla fine contano solo le vittorie e sconfitte.

Kobe, grande avversario. La nostra relazione si è evoluta nel corso degli anni ed è migliorata dopo ogni stagione. Chiaro che nello sport si cerca di inventare rivalità e far passare le nostre sfide come una guerra. Ma non è così. Abbiamo dei background differenti, abbiamo avuto successo in modo diverso, ma c'è un reciproco ed enorme rispetto. E mi ha appena regalato un paio di sue scarpe che metterò nello scaffale dove tengo tutti i trofei!