Il confronto fra Bazarevich e Corbani non da per ora ragione a Gerasimenko

10.02.2016 09:22 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 899 volte
Il confronto fra Bazarevich e Corbani non da per ora ragione a Gerasimenko

E' già ora di fare i primi confronti tra Bazarevich e il suo predecessore Corbani? Se lo è chiesto Fabio Cavagna, che su La Provincia va ad analizzare i risultati del passaggio di consegne voluto dal nuovo proprietario Dmitri Gerasimenko. Con avvertenza per l'uso: le potenzialità della nuova Acquavitasnella Cantù sono ancora tutte da scoprire, e si vedranno solo in chiave playoff.

"La Cantù dell'era pre-Bazarevich era appena sotto il 50% di vittorie (aggregando i dati di coppa e campionato) poiché le sconfitte erano state 11 in 20 partite; ebbene, la Cantù con il coach russo alla guida viaggia alla stessa velocità con 5 successi in 11 gare. Percentuali, in un caso e nell'altro, attorno al 45% di referti rosa. Sergej Bazarevich aveva raccolto una squadra al 10° posto della classifica di serie A e pienamente in corsa per la qualificazione agli ottavi di finale di Fiba Europe Cup, mentre ora Cantù non solo si ritrova fuori dalla Coppa, ma pure undicesima in campionato, avendo dunque addirittura perso una posizione.

Ma se, restando in Italia, si va a leggere la classifica di serie A relativa alle sei giornate in cui il tecnico voluto da patron Gerasimemko per sostituire Fabio Corbani ha tenuto le redini in mano, allora si scopre che il team biancoblù occuperebbe il quinto gradino della scala gerarchica. Saldo negativo con i quattro big Quanto alla Fiba Europe Cup, saldo positivo per Corbani (4 successi in 7 gare) e negativo per Bazarevich (2 in 5), con l'aggravante per quest'ultimo di aver assistito impotente al clamoroso scivolone interno con i modesti estoni del Tartu che, di fatto, è costato ai brianzoli il passaggio del turno. Certo, le rivali della prima fase (affrontata interamente con Corbani alla tolda) erano di valore inferiore rispetto a quelle della seconda (di pertinenza di Bazarevich che pure s'era trovato due punti in cassaforte - per nulla scontati, peraltro, quali quelli strappati all'Enisey)-lasciatigli dal predecessore), ma pure la FoxTown presentava una qualità tecnica e di personalità ben al di sotto di quella attuale. Anche se poi i quattro rinforzi che in corso d'opera ha portato in dote Gerasimenko hanno giocato insieme sette partite (tre di coppa e quattro campionato) producendo un saldo negativo poiché sono state soltanto tre le vittorie canturine nel periodo in questione".