Coach of the Year 2016/17: Vincenzo Esposito premiato dai colleghi

 di Alessandro Palandri  articolo letto 1138 volte
Coach of the Year 2016/17: Vincenzo Esposito premiato dai colleghi

The day after.. Le emozioni vissute ieri sera al PalaCarrara sono ancora vive sulla pelle e nelle orecchie di tutti i presenti, quando arriva la notizia sottoforma di ciliegina sulla torta da parte della LegaBasket: Coach Vincenzo Esposito è stato eletto Coach of the Year 2016/2017.
Il premio tanto ambito da qualsiasi allenatore ogni stagione, va a valorizzare ancora di più l' impegno costante e massimo di uno staff davvero unito e combattivo: le votazioni, che vengono svolte tra allenatori, capitani e general manager, sono state appunto a favore del Coach "Toscano".
La grande passione con la quale Esposito lavora costantemente, ha prodotto risultati eccellenti chiudendo la regular season al settimo posto con quindici vittorie e quindici sconfitte, ma soprattutto valorizzando giocatori che sembravano non avere più chance nel nostro campionato, dopo essere stati scartati o abbandonati a loro stessi nel calderone del dimenticatoio: ad esempio Crosariol e Lombardi
Nessuna novità per Pistoia che aveva già visto premiare sul proprio campo Paolo Moretti, coach of the year nel 2013/2014.
Riconoscimento più che giusto concesso a Vincenzo Esposito, perchè come sappiamo tutti la The Flexx di quest' anno (budget più basso di tutta la serie A) poteva davvero rischiare grosso ad inizio campionato, tra infortuni e qualche scaramuccia interna di troppo. E invece niente da fare! Il lavoro svolto settimana dopo settimana ha ripagato nel tempo, portando la squadra a crescere con costanza e devozione. I progressi dei singoli e del gruppo sono andati sempre incrementando in positivo, per arrivare alle battute finali in forma davvero smagliante. Le energie e la lucidità mentale dimostrata nelle ultime partite fanno molto sperare il popolo Biancorosso, visto che ormai si è quasi abituato agli exploit dei propri beniamini. 
Di seguito le parole di Coach Esposito in conferenza stampa post comunicazione del premio:
 "Non sono un grosso fan dei riconoscimenti personali -sono le parole di coach Esposito- perché so cosa significa far parte di una squadra, ma devo dire che in questo momento sono molto felice. Devo ringraziare ovviamente chi mi ha votato e il Pistoia Basket per aver creduto in me e avermi offerto la possibilità di allenare in serie A, nonostante la mia poca esperienza. Devo però soprattutto ringraziare i ragazzi della squadra perché mi hanno sempre seguito e rispettato, al pari del nostro staff, che sin dal primo giorno dello scorso anno è stato onesto e collaborativo. Ringrazio infine chi, dal 2011 al 2013, non mi ha voluto dare alcuna possibilità: mi hanno permesso di andare a fare il barista alle Canarie e conoscere lì quella che è attualmente la mia compagna. E' un riconoscimento che mi onora e per me rappresenta uno stimolo a fare sempre meglio e continuare ad amare e rispettare il gioco del basket".