A2: il “manager dell’anno” sarà nel ricordo di Gabriele Fioretti

19.12.2014 18:43 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 692 volte
Fonte: LNP
A2: il “manager dell’anno” sarà nel ricordo di Gabriele Fioretti

Lega Nazionale Pallacanestro comunica che, dall’edizione 2015, il riconoscimento di “General Manager dell’anno” di Serie A2 sarà intitolato nel ricordo di Gabriele Fioretti.

L’iniziativa è nata all’indomani della prematura scomparsa del manager di Pallacanestro Biella e del suo desiderio mai sopito di trovare le strade giuste per migliorare la nostra pallacanestro. Filosofia con la quale Gabriele ha sempre inteso la sua opera professionale, a vantaggio delle Società che ha rappresentato, ma non solo.

LNP ha sottoposto a Massimo Angelico, presidente di Pallacanestro Biella, e Giancarlo Cerutti, presidente d’Onore di Junior Casale Monferrato, la richiesta di aderire al ricordo di Gabriele Fioretti abbinandolo alla consegna del premio.

ANGELICO – “Ritengo che l’iniziativa di Lega Nazionale Pallacanestro, di abbinare il nome di Gabriele Fioretti al riconoscimento di miglior general manager dell’anno, sia molto bella e gratificante per il lavoro e l’impegno che Gabriele ha dedicato nella sua professione – dichiara Massimo Angelico – E non solo per la Junior Casale Monferrato e la Pallacanestro Biella, ma per l’intero movimento cestistico italiano. Gabriele ha svolto un percorso che da addetto stampa lo ha portato ad essere un general manager di primissimo livello e con importanti prospettive. In questa crescita professionale, in un mondo difficile, ha svolto la propria attività con dedizione, spirito di sacrificio e soprattutto competenza, facendosi sempre voler bene da tutti. I tanti attestati di stima ricevuti ne sono la testimonianza tangibile. Pertanto ritengo che questa proposta venga apprezzata da tutto l’ambiente e soprattutto conservi un eccellente ricordo di Gabriele”.

CERUTTI – “Un plauso alla LNP che ha voluto dedicare questa onorificenza annuale a Gabriele Fioretti, uomo di sport sempre tranquillo e sereno e con carattere fermo e vivo – è la nota del dott. Giancarlo Cerutti – Caratteristiche che gli hanno permesso di lasciare il segno come dirigente della Junior Casale prima e di Pallacanestro Biella poi. Caratteristiche, queste, indispensabili per chi intende rivestire il ruolo di dirigente, a qualsiasi livello, in questo meraviglioso sport”.

BASCIANO – “Gabriele era un amico – dichiara Pietro Basciano, presidente LNP – una persona che nel mio primo anno e mezzo da consigliere di Lega ho avuto modo di apprezzare per il desiderio di contribuire al movimento. Così come ricordo il suo bell’intervento alla presentazione dei campionati, a Milano. Il premio che lo andrà a ricordare è un atto dovuto per un dirigente dal comportamento esemplare”.

LA MOTIVAZIONE – Dall’edizione 2014 Lega Nazionale Pallacanestro ha inteso modificare le logiche di assegnazione del riconoscimento di “Manager dell’Anno” introducendo, al fianco del risultato meramente sportivo, valori legati alla globalità del lavoro di una Società sportiva, valutando il rapporto con la propria platea di appassionati e sponsor, la crescita di pubblico, gli investimenti nel settore giovanile, la correttezza all’interno del proprio impianto di gioco. Per tutto questo, si ritiene che l’abbinamento del premio al nome di Gabriele renderà memoria alle finalità della sua stessa opera professionale. La consegna dei trofeo di manager dell’anno di Serie A2 viene effettuata in occasione della presentazione dei campionati della stagione successiva.