NBA - Steve Kerr guarda con ottimismo ai nuovi Warriors

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1409 volte
NBA - Steve Kerr guarda con ottimismo ai nuovi Warriors

Golden State è stata una delle franchigie vincenti di questi giorni di free agency. E Steve Kerr, che ha goduto dell'armonia tra dirigenza e giocatori grazie anche alla moderazione delle richieste salariali tra cui spicca quella del rinnovo di Kevin Durant, non fa fatica sulle colonne del Mercury News: "Tutto è andato alla perfezione. Sono contento che Steph sia stato pagato. Sono contento che Andre (Iguodala ndr) sia stato premiato per ciò che ha fatto qui, e per quello che penso abbia ancora da offire. KD ha facilitato molte cose (...) Sapevo che stava per lasciare un po' di denaro per consentire di tenere Andre e Shaun (Livingston, ndr). Non pensavo che sarebbe andato così lontano."

Un esempio come lo era stato Tim Duncan agli Spurs. "Non so se sia giusto o no, quello che so è che Tim aveva capito che ciò avrebbe contribuito notevolmente alla propria carriera, come ha fatto Kevin. In più credo che la nostra squadra sia migliorata" riferendosi al fatto che il margine nel salary cap ha permesso di poter aggiungere al roster Nick Young e Omri Casspi. Aggiunte necessarie? "Abbiamo tirato più dell'anno scorso" ha chiosato Kerr "il che è molto importante. Anche se tutti pensano il contrario, ci sono stati alcune gare in cui avremmo avuto bisogno di un tiratore aggiuntivo." Ma non se n'è accorto nessuno...