NBA - Perchè i Pacers sono rimasti estranei al mercato di febbraio

12.02.2018 23:22 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 706 volte
NBA - Perchè i Pacers sono rimasti estranei al mercato di febbraio

La febbre di mercato che a inizio febbraio prende la NBA e capovolge i roster con le fantasie più estemporanee non ha toccato quest'anno gli Indiana Pacers. Che sono rimasti alla finestra e non hanno cambiato nulla nel loro roster. Il segreto? Il general manager Kevin Pritchard è convinto di avere tra le mani un gruppo veramente interessante, senza superstars ma con un mix tra veterani (Young, Jefferson, Bogdanovic) e giovani (Myles, Oladipo, Sabonis) che ha trovato facilmente armonia e chimica di gruppo e che, crescendo agli ordini di coach McMillan potrebbe arrivare lontano. Con il curioso retroscena di una delegazione di questi che prima della deadline è andata a chiedere alla franchigia di non fare rivoluzioni e di avere fiducia in questo gruppo. Che attualmente occupa la sesta posizione a Est, con il bilancio di 32 vittorie e 25 sconfitte e il recente scalpo di Boston raccolto al TD Garden.