NBA - Marcus Morris vs LeBron James, il duello che infiammerà Boston-Cleveland!

12.05.2018 00:14 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 819 volte
Fonte: nba.com
NBA - Marcus Morris vs LeBron James, il duello che infiammerà Boston-Cleveland!

Brad Stevens non è disposto a rinunciare alla sua filosofia di gruppo. Quindi anche la marcatura di LeBron James, come durante la stagione regolare, non sarà affidata ad un solo giocatore ma andrà a rotazione su uno che dovrà comunque essere aiutato dai compagni. 

Tom Haberstroh di Bleacher Report ha sviluppato una statistica che mette in luce la prestazione di Marcus Morris contro il numero 1 della Lega. Due stagioni fa, Morris era statisticamente il miglior difensore di James nell'intera NBA, permettendogli  solo 20,5 punti per 100 possessi, molto al di sotto della media di James di 36,5 punti per 100 possessi.

Durante le sue ultime 11 gare di stagione regolare e playoff contro una squadra di Morris, James ha tenuto una media di 21.1 punti per partita, tirando con appena il 16.3% da 3 punti. Ancora più notevole è il fatto che James non abbia raggiunto 30 punti durante uno di quegli incontri, il che è un'impresa che a quanto pare oggi il Prescelto completa ad ogni partita!.

Il segreto di Morris qual'è? Secondo lo stesso Marcus è la taglia: 6-9, 240. "Penso che sia la taglia perfetta per proteggere un ragazzo come quello che probabilmente è 6-9, 260" ha spiegato al termine dell'allenamento dei Celtics a Waltham, Massachusetts. "Quindi devi avere altezza, lunghezza e anche ila forza, tutto ciò aiuta.”

Durante il loro ultimo incontro l'11 febbraio, Morris ha difeso James in 30 possessi (più del doppio rispetto a qualsiasi altro difensore del Celtic) concedendo solo 13 punti con il 36,4% di tiro dal campo. Marcus afferma di aver studiato tutti i movimenti di LeBron al videotape, di averne studiata l'evoluzione perché "Non c'è nessun giocatore come lui. Puoi limitarlo ma devi soprattutto stare attento a non concedere canestri facili e transizione in velocità". Stevens ci organizzerà intorno dei raddoppi, la sfida è lanciata e non c'è bisogno di spiegare quanto James sia stato decisivo per le sorti dei Cavaliers fino ad oggi.