NBA - Los Angeles Clippers: potrebbe davvero essere l'anno buono?

19.11.2016 20:44 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 271 volte
NBA - Los Angeles Clippers: potrebbe davvero essere l'anno buono?

Stanotte c'è una sola squadra al comando della classifica NBA: i Los Angeles Clippers (11-2, .846), dopo la vittoria in casa dei Kings. Secondi i Cleveland Cavaliers e Golden State Warriors (10-2, .833), vittoriosi rispettivamente su Pistons e Celtics. In doppia cifra di vittorie c'è soltanto San Antonio (10-3, .769) vittoriosa in casa Lakers. Le scelte di Doc Rivers, che ha preservato i suoi Big Three nonostante l'infortunio di Griffin che poteva far temere una regressione atletica del giocatore  e anche per la diversa strada che ha scelto Kevin Durant, hanno prodotto forse il miglior risultato di sempre della seconda franchigia di Los Angeles. I bookmakers però ancora non credono a loro né per il titolo NBA, ma neppure per la conquista delle Finals di Conference. Quattro anni fatti di stagioni regolari da 56, 57, 56 e 53 vittorie ma sempre fallimentari nei playoff. Tanto per ricordare, primo turno lo scorso anno contro Portland, ritenuta la squadra meno forte nella Western; sconfitta 4-3 due anni fa in semifinale contro i Rockets. C'è anche urgenza, però di vincere: l'anno prossimo la free agency, in caso di mancati successi, potrebbe far saltare l'insieme e costringere la proprietà a ricominciare un nuovo ciclo. Ma già dalle partite del sabato potrebbero uscire novità: I Clipeprs ospitano i Chicago Bulls, mentre Golden State scenderà sul parquet dei Milwaukee Bucks, entrambe in back-to-back. Cavaliers a riposo fino a mercoledì.

Roster: leader della franchigia Chris Paul e Blake Griffin; al loro fianco il centro DeAndre Jordan e il duo di tiratori JJ Redick - Jamal Crawford. A seguire giocatori esperti come Paul Pierce, Raymond Felton, Alan Anderson, Brandon Bass, Marreese Speights, Luc Mbah a Moute, Wesley Johnson, più i giovani: Austin Rivers, Brice Johnson e il rookie Diamond Stone.