NBA - LeBron James tranquillo dopo la batosta presa dai Celtics

14.05.2018 09:09 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 941 volte
NBA -  LeBron James tranquillo dopo la batosta presa dai Celtics

Deluso più da se stesso che dalla sconfitta - di grandi proporzioni - subita in gara 1 di Finale di Eastern Conference da parte dei Celtics. Così si presenta in sala stampa LeBron James: "Il mio livello di preoccupazione è zero. Non sono andato all'università e non è il March Madness. Ci sono molti modi per fare meglio in questa serie. Sono già stato portato sull' 1-0. Sono già stato sotto 2-0. Sono già stato sconfitto nei playoff. Ciò che mi preoccupa di più è il modo in cui ho giocato male con 7 palle perse la mia inefficienza di tiro. Abbiamo l'opportunità di fare meglio insieme martedì e vedremo come andrà."

Sei volte, in carriera, James ha affrontato Boston nei playoff con un bilancio di 4 vittorie e 2 sconfitte con Cavaliers ed Heat. James non cerca nemmeno la scusante di essere stati troppi giorni senza giocare, al confronto degli avversari: "Penso che in attacco abbiamo fatto ciò che avevamo programmato, ma sono loro ad essere riusciti a fare ciò che avevano programmato in difesa. Ma non penso che sia una questione di ritmo. Abbiamo avuto tiri aperti, buone spaziature. Siamo già stati in passato con una settimana o una settimana e mezzo senza giocare. Non ha niente a che fare con questo. Alla fine, c'è un calendario e devi essere pronto per giocare quando devi."

Alla fine è mancato il tiro da 3 punti (0/5 James). "Il 3-point è parte del nostro DNA. È ciò che ci permette di dare il meglio di noi stessi. Penso che abbiamo avuto degli tiri all'inizio della gara, alcuni ben messi, e non li abbiamo realizzati. Nel primo quarto, J.R., Kevin, George Hill ha avuto delle ottime possibilità e non le hanno sfruttate. Ci sta bene. E ci prenderemo gli stessi tiri se si presenteranno nella prossima partita."