NBA - Dwight Howard: "Il business mi ha fatto perdere la passione per il basket"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1139 volte
NBA - Dwight Howard: "Il business mi ha fatto perdere la passione per il basket"

A Charlotte ha compilato una bella stagione, con 16.6 punti e 12.5 rimbalzi di media ma certamente non è più così dominante sotto i canestri come era stato ad Orlando e come non si è più ripetuto ai Lakers, ai Rockets o ad Atlanta. "I giocatori hanno bisogno di opportunità. Le migliori le ho avute ai Magic" spiega Dwight Howard "Ero in un buon sistema con buoni giocatori intorno a me. Nelle altre squadre non ho avuto le stesse opportunità."

La fine dell'avventura ad Orlando e le polemiche che seguirono hanno contaminato la sua carriera? "E 'stato dopo la storia di Orlando, quando pensavano che fossi un cattivo, un pazzo, uno che voleva distruggere la squadra. Poi c'è stato il mio intervento alla schiena, e Los Angeles, dove non ha funzionato con Kobe Bryant. Ho perso la passione che avevo per il basket a causa del business, dell'aspetto commerciale del campionato. Ogni giocatore NBA può testimoniarlo. Ci si chiede perché, perché abbiamo guadagnato milioni di dollari, ma per me la pallacanestro non è solo un biglietto. Certo, è bello guadagnare soldi, viaggiare in tutto il mondo ma vogliamo vincere, vogliamo mostrare al mondo il nostro talento."

Ma ovviamente, anche se la stagione con Charlotte è stata deludente, ha trovato un sorriso. Come? "Ho iniziato a guardare i video di YouTube dei miei primi anni, guardandomi al mio apice. E dopo sono andato in campo. Ha aumentato la mia fiducia e la mia passione per il basket."