NBA - All'O2 Arena sorride Boston, Philadelphia rimandata

11.01.2018 21:53 di Giorgio Bosco  articolo letto 840 volte
NBA - All'O2 Arena sorride Boston, Philadelphia rimandata

Buonasera amici di Pianetabasket, siamo in diretta dall’O2 Arena per raccontarvi il match dell’NBA London Game tra i Philadelphia 76ers e i Boston Celtics.

 

Primo tempo: polveri bagnate per entrambe le squadre all’inizio della frazione con Philadelphia che prova farsi trascinare dalle realizzazioni di un ispirato Redick e dalle giocate devastanti di Simmons. Dall’altra parte invece Boston è in netta difficoltà complice delle percentuali momentaneamente disastrose al tiro. E cosi’ dopo un primo quarto conclusosi sul punteggio di 28 a 23 con i Celtics capaci di limitare i danni è ad inizio seconda frazione che Philadelphia allunga il divario con un terribile parziale di 21 a 4. Irving dopo un avvio con tanti errori (2/9) realizza un personale parziale di 5 a 0 che si trasforma in 7 a 0 quando Brown appoggia indisturbato un assist al bacio del numero 11. è ancora il prodotto di California (10  punti nel solo secondo quarto) a farsi notare chiudendo con una schiacciata volante l'errore in contropiede di Smart. Philadelphia fa fatica a rispondere ( complici anche le troppe palle perse nella seconda parte del quarto) e si sblocca solo dalla lunetta. All'intervallo è 58 a 47 in favore dei 76ers. 

 

Statistiche a confronto nel primo tempo:

Philadelphia: 23/42 al tiro dal campo (7/13 da oltre l'arco), 4/5 ai liberi e 11 assist.

Boston: 19/40 al tiro dal campo (4/17 da oltre l'arco), 6/9 ai liberi e 10 assist. 

 

Secondo tempo: Al rientro dagli spogliatoi l'inerzia è ormai cambiata Phila continua ad essere troppo confusionaria e i Celtics dimostrano perchè sono una delle squadre candidate al titolo. Brown, Tatum e due triple di un finalmente decisivo Irving portano Boston al -1 (68-67) a metà terzo quarto, prima che Theis inchiodi il sorpasso. Brown non si fa scrupoli e in penetrazione fa 5 a 0  che diventa 8 a 0 dopo il canestro dalla lunga di Morris per il massimo vantaggio (71-77). Risposta d'orgoglio dei 76ers con Embiid e Saric che scrivono il nuovo -2 sul 77 a 79. Sono due realizzazioni pesanti ( Rozier e Horford) a chiudere il terzo quarto sull'85 a 79. Monologo Celtics nella prima parte dell'ultima frazione (17-6), coach Brown sembra essersi ormai arreso lasciando in panchina Embiid e Simmons. Dall'altra parte sono Rozier e Morris a fare pentole e coperchi. Gli ultimi 6 minuti sono puro garbage time con entrambe le squadre che schierano le riserve. Finisce 103 a 114. 

 

Statistiche a confronto a fine partita

Philadelphia: 38/82 (11-28 da oltre l'arco), 16/18 ai liberi e 20 assist

Boston: 43-89 (13-35 da oltre l'arco), 15/19 ai liberi  e 24 assist. 

 

Boxscore Phila: Saric 14, Embiid 15, Redick 21, Simmons 16, McConnell 12, 

Boxscore Celtics: Irving 20, Brown 21, Tatum 16, Horford 13, Morris 19