Lega A - Venezia piega Cantu' all'over time

14.04.2019 19:33 di Marco Garbin   Vedi letture
Lega A - Venezia piega Cantu' all'over time

Tornare a vincere e' l'imperativo per la Reyer che oggi, contro la sempre insidiosa Cantu', cerca anche risposte in vista dei playoff.
Cremona e' li ad insidiare la seconda posizione a sole 2 lunghezza con ben 5 gare a disposizione prima dei playoff.
Cantu', al gran completo, punta dritto ai playoff cercando di sfruttare lo stato precario di forma di uomini chiave orogranata come Stone, Daye, Watt e Bramos.
Saranno invece gli ultimi 3 a fare la differenza in un match combattutissimo. Nonostante la monumentale prova di Jefferson (26p, 12r, 1a) e l'eccellente contributo di Gaines e Blakes, Venezia riesce a portare ai supplementari un match che sembrava ormai perso e ad avere alla fine ragione di Cantu'. I lombardi, grazie ad una difesa eccellente (45 rimbalzi difensivi) e alle offensive di Jefferson & Co. entrano negli ultimi 3' sul +7, ma quando le speranze sembrano ormai svanite la tripla di Daye sullo scadere cambia tutto, aprendo le porte di un supplementare equilibrato ma deciso da Bramos (doppia doppia per lui) che ruba palla in difesa e lancia Watt per il gioco da 3 che vale il ritorno alla vittoria degli orogranata dopo Varese e Brindisi. Match dal sapore di play off che la Reyer ha acciuffato con grinta e carattere. Cantu' attenta e organizzata che, se avesse speso fallo su Daye allo scadere dei tempi regolamentari, forse adesso starebbe festeggiando.

La cronaca
Bramos, in forse per spalla dolorante, parte nel quintetto base. Prova subito la Reyer a far male con Mazzola dall'arco ma con poca fortuna. E' Jefferson invece ad infilare i primi punti gara, ben 4 personali. L'americano di Cantu' porta a 6 le sue marcature mentre Venezia fatica a prendere la mira. Bramos dalla distanza sblocca i suoi per il 3:6 a una manciata di secondi dalla meta' del primo parziale. Watt appoggia il -1 mentre Haynes cilecca il canestro del primo sorpasso. Gaines dalla lunetta incrementa il bottino lombardo e De Raffaele prova la carta Daye al posto di Mazzola. La Reyer rimette il naso avanti grazie a libero di Tonut e alla tripla di De Nicolao. Una palla incredibile recuperata da Tonut e arrivata tra le mani di Watt vale il +3 orogranata a 3'17" dal termine del primo parziale. Ancora Venezia con Kennedy che in lunetta fa 1/2 e poi infila il rimbalzo d'attacco. Cantu' rompe il digiuno dalla lunetta con Davis che fa bottino pieno mentre Jefferson lanciato in schiacciata si prende la stoppata incredibile di Biligha. Mentre ci si avvicina all'ultimo minuto del primo parziale Jefferson si riprende il maltolto dalla lunetta. Carr infila il canestro del -1 ma la risposta di Daye e' pesante e fissa il punteggio sul 18:14 con il quale si chiude il primo parziale.

Gaines e Giuri apono le danze nel secondo parziale. Cantu' approfitta degli spazi lasciati dalla difesa orogranata e con Davis si porta sul -2. La risposta veneziana passa da Kennedy che dalla lunetta fa 1/2 e da Daye che insacca la seconda bomba personale. Watt risponde a Stone ma l'americano di Cantu' va a prendersi un bel gioco da 3 che, a 6'35" dall'intervallo lungo, ripota i lombardi a -3. Anche Kennedy calamita falli e mette a segno un 3/3 dalla lunetta rifacendosi per le basse percentuali realizzate in precedenza. Il talento di Jefferson non manca mai di mettersi in evidenza: il numero 41 va a segno seppur sbilanciato, peccato dalla lunetta pochi secondi dopo manchi di concentrazione. La risposta orogranta passa da Watt che schiaccia di potenza, ma Jefferson (seppur in sospetto di passi) ha punti nella mano e permette a Cantu' di restare a ruota. Jefferson in solitaria fa -2, Bramos punisce con la tripla per il 34:29 e si sposta in lunetta per il fallo di Carr. 1/2 per il numero 6 orogranata che pochi secondi dopo sbaglia dalla sua mattonella. I padroni di casa provano a scollarsi dalle calcagna i canturini con Tonut che infila magistralmente la tripla del +8 a 2'31" dall'intervallo lungo. Altra tripla, questa volta di Mazzola, e Venezia arriva al vantaggio in doppia cifra. Tocca ancora a Jefferson togliere le castagne dal fuoco ai suoi, ancora dalla lunetta. A gettare acqua sul fuoco orogranata Blakes che realizza un bel gioco da 3. Blakes infila gli ultimi punti della prima parte di gara mentre De Nicolao si mangia il buzzer beater appoggiando sul ferro il possibile +6. Si chiude con Venezia avanti 41:37. Reyer prolifica dall'arco (7/13), fattore che invece per Cantu' resta a 0 (0/7). Fra le maglie difensive lombarde gli orogranata si impigliano racimolando un misero 27% e lasciando 20 rimbalzi su 23 nell'area avversaria. E Cantu' e' li', dimostrando di non essere disposta a mollare l'osso, almeno non ancora.

Watt inaugura il terzo parziale ma si becca il terzo fallo. Tonut allunga dopo un coast to coast mentre Cantu' si lascia ispirare dalla tripla di Carr per il -5. Haynes prima e Daye poi (terza tripla su tre per lui) riportano il vantaggio orogranata in doppia cifra. Cantu' va a segno con Blakes che pochi secondi dopo scivola e manda in transizione Bramos per il 52:42. L'americano di Cantu' si prende in spalla i suoi andando ancora a segno e servendo La Torre per la prima tripla lombarda. 52:48 il punteggio con 4'34" da giocare nel terzo parziale. Fra le strettissime maglie ospiti la Reyer fatica ad infilarsi. Ci riesce immolandosi De Nicolao che riporta i suoi sul +5. Cantu' e' ben conscia di poter approfittare dei sempre presenti varchi nella difesa orogranata per rosicchiare margine e impedire il rientro dei lagunari difendendo con aggressivita'. Jefferson va a prendersi liberi da Daye (1/2) e nella successiva azione e' Mazzola in attacco a far fallo su Blakes (1/2). De Raffaele riprova la carta Vidmar, gia' spesa per pochi secondi prima dell'intervallo lungo. Lo sloveno spende subito fallo su Jefferson (1/2) e va poi a schiacciare il +4 servito da Tonut. Il peso dello sloveno si fa sentire nella difesa avversaria e si creano quelli spazi che erano mancati ad ora,permettendo a Kennedy di penetrare e realizzare un bel canestro a meno di 20" dal trmine del parziale. Gli utlimi punti li segna pero' Cantu', dalla lunetta con Gaines per contestato fallo di De Nicolao, che cilecca di nuovo il buzzer beater in transizione. 58:54 il punteggio con il quale si entra nell'ultimo parziale.

Stone dalla distanza porta Cantu' sul -1 ma la riposta di Daye dall'arco e' fulminea. Il quarto fallo di Watt anticipa il canestro del -2 di Gaines. Tonut prova la tripla senza successo e l'azione che ne nasce porta Blakes al pareggio. I lombardi perdono pero' Stone per quinto fallo ma guadagnano la testa del match con Gaines dalla lunetta (fra le proteste del pubblico). Dalla lunetta Tonut ribalta la situazione ma e' un continuo capovolgimento di fronte: Jefferson elude la difesa di Daye e insacca per il 63:64. In lunetta Watt (1/2) per fallo proprio di Jefferson e Venezia pareggia il conto. Gaines va a prendersi un gioco da 3 che De Nicolao mitiga dalla lunetta. 5' al termine dei tempi regolamentari e Jefferson riporta i suoi sul +3. Il quarto fallo di La Torre manda Kennedy in lunetta e Venezia torna sul -1. Cantu' continua a penetrare con troppa facilita' nella difesa orogranata e con Blakes torna avanti di 3. Gaines fa +5 a 3' dal termine dei tempi regolamentari e Blakes dalla lunetta per fallo di Tonut porta i suoi sul +7. Accorcia De Nicolao e pochi secondi dopo Watt va a prendersi i liberi che valgono il 71:75. Cantu' allunga, ancora dalla lunetta con Gaines e a 2'16" dal termine e' avanti di 5. Erroraccio di Daye da sotto il ferro, De Nicolao manca di un soffio la tripla del -2, e si entra nell'ultimo minuto. Daye dalla lunetta fa -4 e Cantu' chiama time out per gestire al meglio gli ultimi secondi del match. In attacco invece Jefferson fa fallo su Bramos che dalla lunetta fa 0/2 e sciupa la possibilita' di riaprire il match. L'americano si rifa' parzialmente infilando da sotto dopo la tripla mancata di Daye, ma Cantu' e' avanti di 2 a 10" dal termine e in possesso palla. Venezia manda subito in lunetta Gaines per sfruttare gli ultimi 8". Il canturino fa 1/2 ed e' immediato il contrattacco che da Bramos va a Daye: tripla del pareggio e si va all'inaspettato over time.

Si parte e De Nicolao in fila la tripla che Carr mitiga in sospensione. Davis schiaccia poi a canestro per il vantaggio canturino. Tonut riporta avanti Venezia e Daye fa involontariamente assist a Jefferson. Tonut  infila per il nuovo vantaggio veneziano ma gli ospiti si riportano avanti con Davis dalla lunetta. Gaines piazza la tripla del +4 lombardo ma Watt ricuce in sospensione a -2. 90" al termine e Watt dalla lunetta porta gli orogranata sul -3. E' Tonut in transizione a realizzare il -1 che fa esplodere il Taliercio. 32" dal termine con De Nicolao in lunetta. 2/2 per il numero 10 e +1 per Venezia che ruba palla con Bramos che manda Watt a segno per il +3 a 15" dal termine. L'americano realizza anche il tiro supplementare che potrebbe valere il successo insperato per i padroni di casa con 15" da giocare. Gaines prova la tripla che rimbalza fuori. De Nicolao dalla lunetta da 0/2 ma e' finita: davvero incredibile, la Reyer piega Cantu' all'over time 94:90.

Umana Reyer Venezia vs Acqua San Bernardo Cantu' 94:90 dts (18:14) (23:23) (17:17) (19:23) (17:13)

Le squadre
Venezia
Haynes 2, Kennedy 11, Bramos 11, Tonut 14, Daye 16, De Nicolao 2, Vidmar 1, Biligha 1, Giuri 2, Mazzola 3, Cerella 0, Watt 18

Cantu'
Gaines 18, Carr 7, Blakes 18, Baparape' ne, Parrillo 0, Davis 10, Tassone 0, La Torre 3, Olgiati ne, Pappalardo ne, Stone 8, Jefferson 26