Lega A - Trieste, Dalmasson: "Impegnati in un campo difficile, contro la Virtus per iniziare col piglio giusto il ritorno"

18.01.2019 19:55 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Ph. Pallacanestro Trieste
Ph. Pallacanestro Trieste

Ancora due giorni prima della sfida di domenica, al PalaDozza, contro la Segafredo Virtus Bologna: l’Alma Pallacanestro Trieste ha completato al meglio anche la giornata di venerdì, prima di un sabato che vedrà i triestini allenarsi al mattino e poi, nel pomeriggio, partire alla volta dell’Emilia. 

 

La notizia del giorno, in casa Alma Pallacanestro Trieste, è rappresentata dalla chiamata in Nazionale di Hrvoje Peric: la federazione della Croazia ha infatti convocato l’ala forte classe 1985 per le partite di qualificazione della FIBA Basketball World Cup 2019, con il raduno fissato al 17 febbraio. Un’altra bella notizia che testimonia la qualità della rosa biancorossa, dopo la convocazione di Zoran Dragic con la Slovenia. 

 

Nella sala stampa dell’Allianz Dome, coach Eugenio Dalmasson traccia un bilancio della prima parte di stagione: “Siamo partiti con grandissimo entusiasmo, generato dall’ottimo risultato dell’anno scorso e con un notevole numero di abbonati. Purtroppo, fin dal precampionato abbiamo avuto dei problemi che si sono ripetuti in maniera sistematica ma, nonostante questo, facendo un bilancio del girone d’andata sono molte più le cose positive”. 

 

Continua il tecnico biancorosso: “Come neopromossa abbiamo molto da imparare, ma la squadra ha avuto l’approccio giusto fatta eccezione per un paio di occasioni e il bottino dei 14 punti è un buon viatico per cominciare con il girone di ritorno. Chiaramente all’inizio rappresentavamo una sorpresa per tutti, mentre ora tutte le formazioni si preparano al meglio per affrontarci: questo ci obbligherà ad alzare il livello del nostro gioco per cercare di ripeterci anche nella seconda parte di stagione”. 

Coach Dalmasson parla anche della settimana di lavoro corrente: “Stiamo lavorando con grande impegno, dandoci dentro dal punto di vista atletico; da giovedì abbiamo messo nel mirino tutti gli aspetti tecnici della sfida con la Virtus”. 

 

Parlando delle “V Nere”, il tecnico dell’Alma fa la sua analisi: “Ci troviamo di fronte una squadra reduce da due partite straordinarie, una in campionato con Varese ed una in Germania in coppa. Il nostro livello di attenzione deve essere certamente alto: da un paio di settimane hanno inserito un ulteriore straniero, non possono contare su Cournooh che è infortunato ma hanno una rosa di altissimo livello allenata da un tecnico bravo come Sacripanti. Saremo impegnati su un campo difficile, ma è da qui che dobbiamo cominciare con un piglio giusto questo girone di ritorno”.