Lega A - Olimpia Milano, roster tutto da improvvisare contro la Vuelle Pesaro

10.02.2019 07:45 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 3630 volte
Lega A - Olimpia Milano, roster tutto da improvvisare contro la Vuelle Pesaro

L’Olimpia torna a giocare in campionato, domenica 10 febbraio alle 18.15, in attesa delle Final Eight di Coppa Italia (da giovedì 14 a Firenze, quarto di finale contro la Virtus Bologna) e in mezzo all’unica pausa di EuroLeague della stagione (ma alla ripresa sarà supersfida con il Maccabi). Affronta la Vuelle Pesaro, rivale storica fin dagli anni ’80, in una situazione di roster tutta da improvvisare. Ci sarà però il ritorno di Nemanja Nedovic anche se con minutaggio ristretto. Tra le situazioni da monitorare nella giornata di domenica quelle di Andrea Cinciarini (febbre), Mindaugas Kusminskas (contrattura gemelli), Jeff Brooks (tendine rotuleo), Mike James e James Nunnally (affaticamento).

OLIMPIA-PESARO: I PRECEDENTI

116-46 per l’Olimpia i 162 precedenti tra due dei club più ricchi di storia e antichi del basket italiano. A Milano il bilancio è 69-11 per l’Olimpia. A Pesaro, le squadre si sono affrontate finora 79 volte con 44 successi milanesi e 35 adriatici. L’allora Scavolini stabilì nella stagione 1981/82 il record per il maggior scarto di questa sfida vincendo all’epoca 110-65, 45 punti di scarto. Ma le stesse squadre si affrontarono in finale e l’allora Billy Milano vinse lo scudetto imponendosi 2-0 (allora le serie erano al meglio delle tre partite). Olimpia e Victoria Libertas sono state due delle squadre che hanno vinto di più negli anni ’80, il decennio d’oro della squadra di Milano e in parte anche di quella pesarese. Le due squadre si sono incontrate nella finale scudetto del 1982 (vinta da Milano 2-0) poi di nuovo nella finale del 1985 (vinta da Milano 2-0) e per l’ultima volta in quella del 1988 quando invece si impose la Scavolini vincendo il primo scudetto della sua storia, 3-1 contro una squadra che aveva vinto i tre titoli precedenti ed aveva appena conquistato la Coppa dei Campioni. Le stesse squadre sono state protagoniste di due finali di Coppa Italia nel 1986 e 1987 sempre con vittoria Olimpia. In tutto le due squadre si sono incontrate nei playoff nove volte. In sette occasioni ha prevalso l’Olimpia. Nel 2012 Milano e Pesaro si affrontarono in tutto sei volte, in regular season ci fu una vittoria a testa, nelle semifinali dei playoff l’Olimpia vinse 3-1, imponendosi nelle due gare interne e perdendo gara 3 in trasferta prima di chiudere in gara 4 sempre in trasferta. A Pesaro – stagione 2012/13 – l’Olimpia vinse 72-70 con una rimonta finale firmata interamente da Keith Langford che segnò nove punti negli ultimi 100 secondi incluso il “buzzer beater”. Lo scorso anno le squadre si divisero le due partite rovesciando il fattore campo. Nella partita di andata, l’Olimpia ha prevalso 97-83 a Pesaro.

Qui tutte le note della partita con cifre, statistiche, curiosità: Milano-Pesaro Round 19 Game Notes

LA PESARO CONNECTION

Per Andrea Cinciarini, pesarese figlio d’arte (Franco Cinciarini è stato un eccellente giocatore negli anni ’70, ma anche la mamma Cristina ha giocato) con un passato nella Victoria Libertas prima di spiccare il volo, Pesaro rappresenta una partita speciale, anche se le sue condizioni di salute rendono il suo impiego dubbio. Cinciarini è solo l’ultimo pesarese della storia ad essere approdato a Milano. Il più famoso di tutti è stato Sandro Riminucci, Hall of Famer Olimpia, detentore del record di punti del club in una singola gara di serie A con 77, ma vanno menzionati anche Franco Bertini e naturalmente Daniel Hackett (tecnicamente nato però a Forlimpopoli). Tra gli ex di entrambe le sponde meritano la citazione Mike Sylvester, Antonello Riva e Ricky Hickman. Da segnalare che Andrea Cinciarini fece il suo debutto in Serie A proprio con la squadra di Pesaro contro l’Olimpia il 5 ottobre del 2003. Pesaro vinse 81-56 e nell’ultimo minuto ci fu spazio per l’esordio del 17enne Cinciarini. E’ un ex anche uno degli assistenti di Simone Pianigiani, Andrea Turchetto, che a Pesaro è stato in prima squadra sempre come assistente e ha lavorato nel settore giovanile della Vuelle.

CHI SONO GLI ARBITRI

La partita Milano-Pesaro sarà diretta da Mark Bartoli, Gabriele Bettini e Giulio Pepponi.