Torneo Lombardia: Cantù chiude quarta, Varese vince la 'finalina'

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 448 volte
Torneo Lombardia: Cantù chiude quarta, Varese vince la 'finalina'

La Pallacanestro Cantù chiude il “Trofeo Lombardia” al quarto posto, sconfitta nella “finalina” dalla Pallacanestro Varese con il punteggio di 70 a 50 a favore dei biancorossi. Partita conclusa anzitempo per impraticabilità del campo, con oltre 5’ ancora da giocare.

 

LA CRONACA

I biancoblù – in quintetto con Tassone al posto dell’infortunato Culpepper - partono contratti, riuscendo a trovare i primi punti soltanto dopo due minuti abbondanti di gioco. Molto più fluida, invece, la manovra offensiva di Varese, capace di sprintare sul 12 a 4 dopo appena 4’. Varesini pericolosi nel pitturato grazie alla potenza fisica di Clain, più abile di Crosariol nel destreggiarsi nei pressi del ferro. I biancorossi allungano con Avramovic oltre la doppia cifra di scarto, mentre capitan Chappell prova a metterci una pezza con due punti appoggiati al tabellone. Tuttavia, la difesa canturina continua ad avere le idee confuse, soffrendo fino al termine della prima frazione. 27-10 al 10’. Nella seconda frazione a spiccare è un ottimo Crosariol, molto più grintoso rispetto ai primi dieci minuti. Il pivot biancoblù sfodera due stoppate consecutive, cancellando in entrambi i casi due tiri di Ferrero. Crosariol ancora determinante, sia nella metà campo offensiva che in quella difensiva, con una schiacciata, un’altra stoppata e tanti tiri sporcati. Tutto questo però non basta a Cantù per evitare l’avanzata biancorossa, Varese avanti +18 con Natali: 36-18 al 14’, biancoblù doppiati. Cantù prova a reagire con Charles Thomas, supportato dalla coppia Raucci-Maspero, ma Varese non sbaglia quasi nulla ed alla pausa lunga il risultato è impietoso: 45-27 per la formazione di coach Caja. Al rientro dagli spogliatoi la sostanza non cambia, Varese macina punti, mentre i biancoblù continuano a faticare a trovare la via del canestro. Ferrero porta i suoi avanti 53 a 27, strappando gli applausi dei sostenitori varesini presenti al “PalaBancoDesio”. Piccola reazione di Cantù, che si affida a Maspero dall’angolo ed a Cleveland Thomas dai sette metri per tentare di riaprire un match ormai chiuso. Mini parziale illusorio, Varese ingrana la quinta e vola sul 61 a 36. Nei secondi finali di quarto, spazio anche al giovane Pappalardo, classe ’99 al quale coach Bolshakov concede qualche scampolo di gara.

La quarta frazione regala ben poco, con Cantù alle corde anche a causa delle tante assenze. Panchina corta, ne risente il risultato: 66 a 40 per Varese, biancorossi guidati dai punti di Hollis e Cain. 70-40 al 32’, Parrillo e compagni stremati e sfiduciati. La partita, complice impraticabilità del campo per infiltrazioni di acqua, termina anticipatamente con 05’:24’’ ancora sul cronometro. 70-50 il finale, Crosariol il migliore in casa Pallacanestro Cantù con 12 punti, 5 rimbalzi, 3 stoppate e 5 falli subiti. Charles Thomas top scorer con 15 punti a referto.

VARESE-CANTÙ 70-50 (27-10, 45-27; 61-40, 70-50)

VARESE: Avramovic 5, Pelle 8, Ivanaj n.e., Natali 8, Okoye 4, Tambone 7, Cain 12, Bryan n.e., Ferrero 6, Wells 10, Waller n.e., Hollis 10. All. Caja

CANTÙ: Cl.Thomas 5, Pappalardo 0, Parrillo 2, Tassone 0, Crosariol 12, Maspero 5, Raucci 1, Chappell 7, Vai 3, Charles Thomas 15. All. Bolshakov