Sacchetti" vittoria che vale piu' dei punti in palio". Kurtinaitis " qualcuno non sa cosa bisogna fare per vincere"

La sala stampa di Enel Brindisi - Red October Cantu'
22.11.2016 00:27 di Dario Recchia  articolo letto 738 volte
Sacchetti" vittoria che vale piu' dei punti in palio". Kurtinaitis " qualcuno non sa cosa bisogna fare per vincere"

 L’Enel Brindisi supera per 90-82 la Red October Cantu’ al termine di una partita sempre avanti  nel punteggio ma dove i padroni di casa, avanti anche di 14 lunghezze all’intervallo, non hanno mai avuto la forza per chiuderla. Qualche rischio nel finale ma 2 punti importanti che riportano i ragazzi di Sacchetti tra le prime 8 formazioni del campionato. Queste le dichiarazioni dei due allenatori nel post partita. “ Una vittoria importante che vale piu’ dei due punti – dichiara Sacchetti – perché non eravamo molto sereni e con qualche giocatore acciaccato. Stasera era importante vincere e non era importante chi fosse l’avversario. Ho avuto risposte importanti sia da Moore che da Goss che quando il match è diventato caldo ha realizzato una tripla importante.” L’allenatore dell’Enel poi fa il punto su una partita che sembrava vinta piu’ volte senza pero’ avere mai il guizzo decisivo. “ Abbiamo fatto break importanti ma non siamo stati sempre continui. Nel secondo tempo M’Baye ha accusato dei problemi fisici anche se alla fine ha chiuso lo stesso con 20 punti. Dobbiamo avere qualcosa in piu’ dai lunghi ma anche dalla panchina provando a grattare un po’ da tutte le parti.” Infine una battuta su Jaluan Johnson autore di 32 punti e 45 di valutazione.Per fermarlo avremmo dovuto spararlo – dichiara sorridendo Sacchetti – noi avevamo preparato qualcosa su Pilepic che è un grande tiratore sapendo che cosi facendo avremmo liberato qualche spazio in piu’ nel pitturato”.

Molto adirato coach Kurtinaitis che, non le manda a dire ai suoi giocatori nonostante il suo assistente traduttore edulcori un po’ le risposte. “Faccio innanzi tutto i complimenti a Brindisi – dichiara il coach ospite – mentre non facciamo fatica a trovare continuità nei 40 minuti soprattutto fuori casa. Abbiamo da inserire qualche giocatore e ci sono aspetti su cui dobbiamo lavorare. Oggi troppe palle perse banali che sono state fondamentali per la sconfitta. Per vincere bisogna togliere tanti errori banali come le infrazione di passi provando a creare un sistema di gioco organizzato. Alcuni giocatori non hanno feeling con il gioco in questo momento e non sanno la differenza tra giocare bene e vincere. Per vincere, normalmente – continua Kurtinaitisgli assist devono essere il doppoi delle palle perse mentre stasera sono state sostanzialmente le stesse.  Commettiamo errori di base che ci sono non sono nella sconfitta odierna”.