MERCATO A – Torino: presidenza rovente, trattative per il coach e palasport pronto al restyling

24.05.2017 11:40 di Pietro Battaglia  articolo letto 1079 volte
MERCATO A – Torino: presidenza rovente, trattative per il coach e palasport pronto al restyling

Prosegue il fermento in casa Auxilium Torino.
Ormai sono stati ufficializzati gli addii di Atripaldi e Vitucci rei di non aver portato la squadra ai playoffs. Soprattutto il primo dei due probabilmente perché non ha trovato un innesto per coprire le pesanti vacanze dei due titolari Washington e Wright.
Intanto il presidente Forni sta cercando di restare aggrappato alla sua creatura, anche provando a inserire in società il figlio, nonostante offerte di pesanti cifre (milioni) per lasciare tutto in mano a Fiat. Comunque sia per il momento il numero uno gialloblu è ancora saldamente al comando e non molla la presa.
Sul fronte della squadra invece tutto è in stand by (compresi i sondaggi con Biligha, Aradori e Wilson) in attesa che si sblocchi innanzitutto la trattativa per portare un nuovo coach sotto la Mole (trattativa serrata con Banchi, offerto ruolo di coach-manager). L’Auxilium non giocherà in Serie A per accontentarsi l’anno prossimo e darà l’assalto alle zone alte della classifica. Inoltre, la speranza in casa piemontese è quella di riuscire a giocare una coppa europea, si sogna l’Eurocup e non certo con il ruolo di comparsa. Tutto questo è quanto trapela dalle ultime indiscrezioni, ma bisogna vedere come si evolverà la situazione anche al timone dell’intera nave. Questione presidente Forni e Forni jr in primis.
Non resta in stallo invece la questione palasport. Come riportano Tuttosport e La Stampa continuano i sopralluoghi al palasport del Parco Ruffini per pianificare il lavori per aumentare di mille unità la capienza e raggiungere i 5000 richiesti dalla FIP in caso di raggiungimento dei playoffs. Almeno per un altro anno si accantonerà la possibilità, così, di vedere i gialloblu al Pala Vela (8000 posti), che comunque necessita a sua volta di interventi di adeguamento per la fruizione delle gare di pallacanestro.
Il fermento prosegue sui tanti fronti.