Lega A - Trento, Shields: “Per la rivincita su Capo d’Orlando, difesa e transizione”

30.03.2018 18:31 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 230 volte
Lega A - Trento, Shields: “Per la rivincita su Capo d’Orlando, difesa e transizione”

Sabato 31 marzo 2018 alle ore 18.00 la Dolomiti Energia Trentino affronta alla BLM Group Arena di Trento la Betaland Capo d'Orlando nel match valido per la ventiquattresima giornata di campionato di Serie A PosteMobile (biglietti ). Shavon Shields e l’assistant coach Lele Molin, in sede di conferenza stampa di presentazione del match, hanno evidenziato come da questo momento in poi ogni singolo match assuma la massima importanza nell’ottica della volata playoff e della rincorsa al miglior piazzamento possibile in classifica a 7 partite dal termine della regular season.

SHAVON SHIELDS (Guardia-Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Nel match di andata in Sicilia l’Orlandina ci ha colpito con i pick and roll e ci ha battuto 82-80, quindi non diamo nulla per scontato nonostante noi veniamo da un buon momento nella nostra stagione. Ci aspettano sette partite dure, tutte importanti, il nostro approccio in ogni singolo incontro può fare la differenza: domani sera dobbiamo partire dalla nostra difesa, provando a prenderci dei punti in transizione e difendendo il nostro campo. Proveremo a farlo fin dal primo minuto, cosa che non sempre ci è riuscita nelle ultime settimane”.

LELE MOLIN (Assistant Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Capo d’Orlando ha cambiato molto rispetto al match dello scorso dicembre: Adam Smith, il nuovo arrivato, avrà sicuramente un impatto sul match perché ha le qualità per dare qualcosa in più alla squadra soprattutto dal punto di vista offensivo. In attacco i siciliani hanno alcuni giocatori di grande talento, questo ci deve mettere in guardia per non lasciare nulla al caso: la concorrenza verso i playoff è davvero agguerrita, viviamo con fiducia questo momento ma abbiamo anche la necessaria umiltà per vivere una partita alla volta. Non possiamo e non dobbiamo regalare nulla a nessuno”.